You are here
Paramedico abusa della nipotina e la controlla tramite app Cronaca Primo piano 

Paramedico abusa della nipotina e la controlla tramite app

Il paramedico quarantenne di Campagna accusato di abusi sessuali ai danni dei nipotini è stato interrogato dal magistrato ma si è avvalso della facoltà di non rispondere. L’uomo, ora in carcere a Vallo della Lucania, abusava dei nipotini e si messaggiava con i ragazzini e con loro aveva contatti frequenti, quasi come se ci fosse un rapporto sentimentale a distanza.

Gli abusi sessuali sono avvenuti – secondo le indagini della procura di Salerno – quando l’uomo veniva a Battipaglia durante il periodo di ferie in estate. A tradirlo sono stati proprio i suoi frequenti messaggi con i nipotini, il cui tenore non lasciava equivoci. Quella portata alla luce dalle indagini dei carabinieri della compagnia di Battipaglia, guidata dal maggiore Erich Fasolino, è una triste vicenda di abusi in ambienti familiari.

Le vittime all’epoca dei fatti non avevano ancora neppure 14 anni e per la paura che provavano hanno conservato quel terribile segreto per mesi almeno fino a quando gli inquirenti sono riusciti a vincere le paure dei bambini e a mettere insieme brandelli via via sempre più consistenti della storia.

Sono stati gli elementi di prova raccolti dagli inquirenti a far scattare l’ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip di Salerno Stefano Bemi Canard.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.