You are here
Operazione anti-bracconaggio delle Guardie Volontarie del Wwf alla Foce del Sele Primo piano Provincia e Regione 

Operazione anti-bracconaggio delle Guardie Volontarie del Wwf alla Foce del Sele

Durante un normale controllo del territorio le Guardie Volontarie Venatorie del Nucleo di Salerno, insieme ai Carabinieri della stazione di Santa Cecilia in Eboli hanno scoperto, in località Foce Sele, una postazione illegale di cattura ai danni di avifauna protetta.

L’ impianto era composto da una rete per uccellagione della lunghezza di sei metri circa, ancorata e sostenuta da numerosi picchetti in acciaio, con all’estremità una corda di circa 30 metri per l’attivazione a distanza. Trovato anche un nascondiglio realizzato con dei cassoni in plastica con un richiamo acustico elettromagnetico vietato che riproduceva i versi dell’avifauna da cattura.

Nei pressi della rete sono state trovate otto gabbie con all’interno frosoni, cardellini e altri uccelli. Tutta l’attrezzatura per l’attivazione della trappola di cattura è stata sequestrata, così come l’autocarro. Inoltre su autorizzazione del Pm di turno presso la Procura di Salerno, tutti gli uccelli trovati sono stati liberati nel cortile della Chiesa di San Vito al Sele.

Le guardie del Wwf intensificheranno i controlli in tutta la Provincia di Salerno al fine di debellare questa pratica non solo illegale ma anche dannosa all’avifauna ancora in difficoltà per gli incendi e la siccità dei mesi scorsi.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.