You are here
Omicidio di Caivano, Martina Castellana dell’Asl Salerno: “L’unica normalità possibile sta nella libertà” Attualità Primo piano 

Omicidio di Caivano, Martina Castellana dell’Asl Salerno: “L’unica normalità possibile sta nella libertà”

“L’omicidio di Maria Paola ha suscitato un’ondata di dolore, rabbia e sdegno in ognuno di noi. Il Consultorio Disforia di Genere che da anni conosce ed è vicino alla realtà delle persone transessuali, alle difficoltà legate al loro percorso di transizione, alle ansie e alle paure delle loro famiglie,  sa quanto gli sguardi di disprezzo e derisione siano spesso dolorosi accompagnatori delle loro vite. Noi tutti operatori siamo vicini allo sgomento e alla sofferenza di Ciro e di quanti hanno amato e continuano ad amare Maria Paola. Non abbiamo conosciuto Ciro ma la sua storia probabilmente potrebbe essere quella delle tante altre narrate dalle   Persone che ogni giorno afferiscono al servizio, pezzi di vita  spesso vissuti nell’ombra ma bramosi di luce e colore.  Il Consultorio DIG continuerà a lavora ed impegnarsi contro ogni atteggiamento di discriminazione e violenza nei confronti di chi sceglie di vivere liberamente la propria vita, assecondando i propri desideri e la propria identità. L’unica normalità possibile è nella libertà”.
Martina Castellana, responsabile del Consultorio Disforia di Genere dell’Asl Salerno.
IL CONSULTORIO
Il Consultorio per il Benessere delle Persone Transessuali è dedicato a quanti vivono i complessi problemi legati alla definizione della propria identità sessuale, attua interventi di sensibilizzazione, presa in carico, counselling, supporto psicologico, approfondimenti specialistici per l’inquadramento complessivo al fine di garantire il necessario sostegno alle persone  transessuali, omosessuali e alle loro famiglie.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.