You are here
Neonata morta a Sant’Egidio, la difesa: non è stata uccisa dai genitori, deceduta per polmonite Provincia Provincia e Regione 

Neonata morta a Sant’Egidio, la difesa: non è stata uccisa dai genitori, deceduta per polmonite

Se per la Procura nocerina la piccola Iolanda è morta soffocata con un cuscino come emergerebbe – secondo gli inquirenti- anche dalle intercettazioni ambientali, la difesa dei genitori imputati nel processo per omicidio volontario in concorso e aggravato (Immacolata Monti e Giuseppe Passariello) sostiene che quelle frasi captate all’interno del commissariato di Nocera Inferiore all’indomani della morte della piccola di 8 mesi uccisa in casa a Sant’Egidio del Monte Albino, non corrispondono a verità: l’avvocato Di Martino (che assiste Passariello), ha fatto presente che da quelle intercettazioni emergerebbe sì il cuscino nominato da madre e padre ma anche la domanda che i due si pongono su come sia morta la piccola. “Probabile che sia stato il cuscino”, avrebbero detto tra loro Imma Monti e Giuseppe Passariello addebitando il decesso a una polmonite acuita dal cuscino finito per caso sulla faccia della piccola. Dopo la richiesta di ergastolo per i genitori formulata dal pm Roberto Lenza, ieri la discussione della difesa, giovedì invece ci sarà in corte d’Assise a Salerno la sentenza. Il delitto, se di omicidio si tratta, si consumò il 19 giugno del 2019. Sentenza a breve.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.