You are here
Napoli, scontri davanti al Castel dell’Ovo: allontanati gli attivisti di ​Fridays For Future Italia e Mondo 

Napoli, scontri davanti al Castel dell’Ovo: allontanati gli attivisti di ​Fridays For Future

Un gruppo di attivisti del movimento Fridays For Future è stato allontanato di forza dalla polizia mentre effettuava un blocco sul ponte di accesso a Castel dell’Ovo, a Napoli, dove è in programma l’apertura dei lavori di Cop 21, la conferenza delle parti aderenti alla Convenzione di Barcellona per la protezione dell’ambiente marino e delle regioni costiere del Mediterraneo. Alcuni degli attivisti sono stati momentaneamente fermati dagli agenti che continuano a presidiare l’accesso sul lungomare di Napoli. «Non abbiamo nulla da ascoltare da questi signori, ancora una volta siamo di fronte a una passerella, i ministri dell’Ambiente dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo saranno a Napoli a riempirsi la bocca di vuoti proclami. Per questo non abbiamo intenzione di stare a guardare e la Cop sarà bloccata e contestata in ogni modo», dichiarano gli attivisti che minacciano di spostarsi in presidio davanti alla questura di Napoli «per esigere la liberazione dei due strikers fermati dalla polizia».

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi