You are here
Mostra “L’Oro si è fermato a Eboli”, sabato ci sarà l’inaugurazione Attualità Turismo ed Eventi 

Mostra “L’Oro si è fermato a Eboli”, sabato ci sarà l’inaugurazione

Sarà inaugurata sabato 16 novembre alle ore 18, presso il Museo Archeologico di Eboli e della Media Valle del Sele, la mostra di valorizzazione dell’arte orafa che rappresenta il momento conclusivo del progetto “L’Oro si è fermato a Eboli”, frutto di un partenariato composto da Comune di Eboli, Soprintendenza ai Beni Culturali- Polo Museale della Campania-Museo Archeologico nazionale di Eboli e della Media Valle del Sele, Camera di Commercio di Salerno e Cna di Salerno. L’iniziativa è stata presentata in una conferenza stampa che si è tenuta nella sala Cerere dell’Hotel Savoy di a Paestum, in contemporanea con l’inaugurazione della 22 esima edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico. Ospite d’onore dell’inaugurazione sarà Tristan Le Cardinal, orafo francese diplomato all’Haute école de joaillerie di Parigi, medaglia d’oro al concorso nazionale “Un des meilleurs apprentis de France”, stagista di Boucheron ed attualmente orafo per il reparto di alta gioielleria di Cartier. “Sono particolarmente orgoglioso di questo progetto perché ha rappresentato la fusione di più mondi, quello scolastico, quello culturale e quello economico e istituzionale – ha anticipato Lucio Ronca, presidente territoriale Cna Salerno- La collaborazione con il Comune di Eboli guidato da Massimo Cariello e la Camera di Commercio presieduta da Andrea Prete ha permesso, al segmento produttivo che rappresentiamo, di vivere un momento di grande promozione e valorizzazione”.Più di trenta le opere esposte, realizzate da artigiani orafi e designer in un viaggio temporale che, partendo dal passato custodito nelle testimonianze archeologiche, attraverserà il presente nell’incrocio tra arte e artigianato e si concluderà in una staffetta creativa affidata alle generazioni future. Il passato già custodito nelle teche del Museo di Eboli avrà un’ulteriore e preziosa testimonianza con la presenza, su gentile concessione del Museo Mann -Museo Archeologico di Napoli, dei preziosi monili provenienti dalla collezione nota come “Gli Ori di Pompei”.

mm

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi