You are here
Mercato San Severino, l’ex sindaco Romano: “Lavori sul ponte di via Mulino del Pagano incompiuti” Provincia e Regione 

Mercato San Severino, l’ex sindaco Romano: “Lavori sul ponte di via Mulino del Pagano incompiuti”

A otto mesi circa dall’aggiudicazione, i lavori di allargamento del ponte di Via Mulino del Pagano sono ancora fermi. Il ponte è stato demolito e non è stato ricostruito e i disagi per i residenti nella zona e per il traffico veicolare sono notevoli.

Un approfondimento della procedura di gara e di esecuzione dei lavori è stato condotto dal Movimento Civico Sanseverinese che, con un esposto a firma del suo coordinatore Giovanni Romano, ha informato le competenti Autorità Giudiziarie, la Corte dei Conti e l’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) chiedendo di accertare la correttezza legale di quanto è stato fatto dall’Amministrazione Comunale.

Il progetto di fattibilità economica del rifacimento del ponte è stato redatto dall’Ufficio Tecnico Comunale ed è stato approvato dalla Giunta Municipale addirittura nel febbraio del 2019.

Successivamente, a settembre del 2019, la Giunta Municipale ha approvato il progetto definitivo/esecutivo dell’intervento redatto sempre dall’Ufficio Tecnico Comunale dell’importo complessivo di € 399.129,45.

La gara di appalto si è conclusa nel dicembre del 2019 e i lavori sono stati aggiudicati alla ditta Edil De Pascale s.r.l di Mercato S.Severino per l’importo di € 195.521,54 al netto del ribasso percentuale del 33,818 % offerto sul prezzo a base d’asta di € 295.430,09 per cui le economie di gara sono risultate pari a € 110.616,60.

Il contratto con l’impresa appaltatrice è stato sottoscritto a marzo del 2020, ma i lavori non sono iniziati.

Solo il 6 luglio di quest’anno i lavori sono stati consegnati per… essere sospesi il giorno dopo!

Nel frattempo, il Direttore dei Lavori nominato dal Comune ha predisposto una perizia di variante riprogettando l’intera opera e aumentando il costo dell’intervento del 50% per oltre 100.000 euro, assorbendo l’intero ribasso d’asta. E’ del tutto evidente che il progetto finale, come derivante dalla perizia del Direttore Tecnico, è completamente differente da quello iniziale redatto dal Responsabile dell’Area Tecnica e approvato dalla Giunta Municipale per cui, a norma di legge, la gara di appalto andava annullata per bandirne un’altra per appaltare correttamente i lavori della nuova opera.

Invece, sei giorni dopo la “sospensione”, i nuovi lavori sono stati assegnati alla stessa impresa appaltatrice.

E’ ragionevole, quindi, formulare due ipotesi per comprendere questo “anomalo” comportamento dell’Amministrazione Comunale.

Si può ipotizzare, in primo luogo, che si è cercato di nascondere gli errori del progetto esecutivo per sollevare il Responsabile dell’Area Tecnica (nonché Responsabile del Procedimento) dalle sue responsabilità.

Oppure si è scelto, deliberatamente, di favorire l’impresa appaltatrice evidentemente impossibilitata ad eseguire i lavori a causa della consistente percentuale di ribasso applicata in sede di gara (33,818%).

Dall’esame dell’Atto di sottomissione, non è consentito di comprendere quali siano state davvero le ragioni che hanno portato alla variante progettuale, né d’altronde è possibile accedere alla Relazione Tecnica in quanto, per espressa ammissione del Responsabile dell’Area Tecnica, la Relazione Tecnica non è allegata alla sua Determina di approvazione finale (n. 352 del 17.07.2020 richiamata in oggetto e allegata alla presente), ma viene considerata, stranamente “parte integrante” della stessa.

In base a questi elementi sono stati richiesti gli accertamenti per accertare la correttezza e la rispondenza alla legge degli atti posti in essere dall’Amministrazione Comunale”.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi