You are here
Marina d’Arechi: apre il Market del Mare Cronaca 

Marina d’Arechi: apre il Market del Mare

Apre il Market del Mare al Marina d’Arechi di Salerno, un’iniziativa fortemente voluta dal Gal Terra è Vita e Confagricoltura Salerno. Presenti all’inaugurazione il Presidente di Confagricoltura Salerno Antonio Costantino, il Presidente di Marina d’Arechi Agostino Gallozzi e il Presidente del Gal Terra è Vita Franco Gioia.

Da oggi i diportisti e gli ospiti del Port Village Marina d’Arechi potranno acquistare prodotti alimentari di alta qualità – a chilometro zero – provenienti dal territorio di riferimento del Gal Terra è Vita – che comprende il perimetro dei Comuni di Baronissi, Bracigliano, Calvanico, Cava de’ Tirreni, Fisciano, Mercato S.Severino, Pellezzano, Siano e Vietri Sul Mare. Presso il Market del Mare del Marina d’Arechi è presente un’offerta alimentare di altissima qualità con prodotti tipici dell’entroterra salernitano provenienti da filiere corte e controllate.

La strategia di sviluppo del GAL tende al miglior utilizzo possibile delle risorse rese disponibili nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 per la Misura 19 – Sostegno allo sviluppo locale LEADER.

Visione, interconnessione e sostegno, anche finanziario ad azioni capaci di creare crescita, risultati e impatti di largo respiro nei territorio interessati.

Il Presidente del GAL Terra è Vita, Franco Gioia, dichiara quanto segue: “Con l’inaugurazione del market del mare inseriamo un altro tassello alla realizzazione di un progetto di sviluppo territoriale che mira a promuovere prodotti di qualità e soprattutto a creare concrete opportunità di lavoro. Prossimamente verranno realizzati altri progetti che andranno ad integrare ancora meglio il piano di sviluppo complessivo della filiera ricettiva produttiva e turistica che si delinea su più livelli.”

Nato nell’agosto del 2016 il GAL (Gruppo di Azione locale) Irno-Cavere “Terra è Vita” vuole essere l’Agenzia di Sviluppo Locale, innovativa, multisettoriale e integrata di un territorio che non ha mai avuto l’opportunità di accedere alle opportunità messe a disposizione dalla Regione Campania attraverso i fondi dell’UE. Un approccio inclusivo e che parte dal basso che costantemente cerca il confronto con le realtà del territorio, con le associazioni di categoria e del terzo settore.

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi