You are here
Lampadodromia: a Paestum si corre lungo la storia Attualità Provincia Provincia e Regione Turismo ed Eventi 

Lampadodromia: a Paestum si corre lungo la storia

Domenica 30 ottobre si svolgerà la tredicesima edizione della Lapadodromia delle contrade, la tradizionale corsa a staffetta che si svolge di sera e le cui squadre sono composte dalle contrade della Città dei Templi. La partenza, come da consuetudine, sarà alle 19.30 da Piazza Santini a Capaccio Scalo. Da qui prenderà il via il percorso a ritroso nel tempo, dalla città moderna alla città delle origini, Poseidonia, dove all’epoca dei Greci si svolgeva già la Lampadodromia o Lampadedromia, in onore di un eroe o di una divinità, a cui si ispira l’evento di oggi.

Ogni squadra sarà composta da 6 atleti ciascuno dei quali percorrerà un chilometro e, ad ogni cambio, passerà la fiaccola accesa al compagno di squadra che lo attende per poi ripartire verso il traguardo. Da Piazza Santini la corsa proseguirà lungo via Italia ‘61 e all’incrocio con via Magna Graecia gli atleti procederanno a sinistra, fino alla rotatoria per poi tornare indietro e proseguire lungo via Magna Graecia fino a Paestum. La squadra del primo atleta che arriverà nella zona archeologica si aggiudicherà la competizione e, con la sua fiaccola, accenderà il tripode della vittoria. Subito dopo si terrà la premiazione in Piazza Basilica.

Sono 0tto le contrade che si sfideranno quest’anno: Gromola, Ponte Barizzo, Capo di Fiume, Capaccio Capoluogo, Capaccio Scalo, Cafasso-Borgo Nuovo, Spinazzo e Santa Venere con quest’ultima che anche quest’anno sarà composta esclusivamente da atlete donne, mentre nelle altre squadre saranno presenti sia uomini che donne.

Lo scorso anno ad aggiudicarsi la gara fu la squadra di Capaccio Capoluogo che è anche quella che fino ad oggi ha portato a casa più vittorie.

«È una tradizione che portiamo avanti ormai da anni. – spiega il presidente dell’Associazione Lampadodromia Franco Sica – Il valore di questo evento va ben oltre la gara sportiva: è un’occasione che riunisce i cittadini di Capaccio Paestum provenienti dalle varie contrade e che ricorda l’evento sportivo di origini greche a cui s’ispira. Ringrazio la Bcc di Capaccio-Paestum e Serino, il Comune di Capaccio Paestum, la Polizia municipale e la Croce Rossa, che ogni anno rendono possibile questa manifestazione lungo le nostre strade».

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.