You are here
Inchiesta sulla scuola Santa Maria delle Grazie a Baronissi, il giudice: “Il fatto non sussiste” Cronaca Provincia e Regione 

Inchiesta sulla scuola Santa Maria delle Grazie a Baronissi, il giudice: “Il fatto non sussiste”

Il gup del Tribunale di Nocera Inferiore, Giovanni Pipola ha emesso sentenza di non luogo a procedere “perché il fatto non sussiste” in merito all’inchiesta relativa al progetto di ricostruzione della scuola primaria “Santa Maria delle Grazie” di Sava. L’ipotesi che veniva contestata era di abuso d’ufficio e turbativa d’asta. “La sentenza di non luogo a procedere ha riguardato me, altri colleghi, un gruppo di tecnici esterni ed un tecnico comunale che si sono adoperati al sol fine di mettere in sicurezza le scuole di Baronissi. È un risultato importante che mette fine ad una vicenda ritenuta sin dall’inizio paradossale. Ringrazio per la professionalità l’avvocato Pietro Lamberti che mi ha assistito e fatto emergere la mia estraneità ai fatti che mi venivano contestati”, ha detto Luca Galdi capo dell’opposizione di Baronissi. Insieme a lui, oltre al sindaco, erano indagati  Anna Petta (vice di Valiante), Marco Picarone (neo assessore), , Serafino De Salvo, Maria De Caro (tutti e tre eletti consiglieri di opposizione) e Maurizio De Simone (responsabile del settore patrimonio, ambiente e lavori pubblici del Comune) oltre a tre tecnici esterni.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi