You are here
IL “SALERNO DAY” RIPORTA LA STORIA SUL PALCO DELLA XXXVII RASSEGNA DEI  BARBUTI Attualità Turismo ed Eventi 

IL “SALERNO DAY” RIPORTA LA STORIA SUL PALCO DELLA XXXVII RASSEGNA DEI  BARBUTI

 Venerdì 9 settembre alle ore 21.15, in Largo Santa Maria dei Barbuti, nel centro storico di Salerno torna il “Salerno Day”. È l’undicesima edizione della manifestazione ideata nel 2012 da Peppe Natella ed Eduardo Scotti per rievocare i fatti storici dello sbarco degli Alleati del 9 settembre 1943, che avviò la campagna per sconfiggere il nazismo e il fascismo in Europa. Per l’occasione, dopo una introduzione storica del giornalista Eduardo Scotti, Campania Danza presenterà “Salerno Day”, uno spettacolo di teatro danza. Coreografie di Simone Liguori e Antonella Iannone. Testi di Eirene Campagna, liberamenti tratti da Alberto Cavaglion, Umberto Eco, Raffaella Gammino e Liliana Segre. Direzione artistica di Antonella Iannone. Danzatrici: Aurora Convertini, Francesca D’Arienzo, Alessia Itri, Olimpia Milione, Melania Nicastro, Maria Pia Ramponi. E con Elisa Campagna e Marco De Simone. Sarà proiettato il video “Il mare nero” di Concita De Luca e Raffaele Sprovieri con le musiche originali di Max Maffia. Direttore tecnico Raffaele Sguazzo (ingresso 10 euro).

Sinossi. Settant’otto anni fa gli eserciti alleati raggiunsero le nostre coste, dando il via allo sbarco di Salerno, passato sotto il nome in codice di Operation Avalanche. Ma la guerra era veramente finita? L’Italia si ritrovò divisa in due: al nord il nemico nazifascista compiva le più violente stragi, massacrando avversari politici e civili, al Sud vi fu la confusione generata dalla lettura dell’armistizio di Badoglio dell’8 settembre 1943. Uno spaccato storico e poetico, un racconto che scende nelle viscere più profonde dell’animo femminile, camminando a ritroso nel tempo e nelle pagine della storia. Al teatro dei Barbuti, tra corpi in movimento e voci, prenderanno vita la storia e le singole narrazioni di resistenti, vittime, sopravvissute, donne.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.