You are here
Il 12 aprile 1944 Vittorio Emanuele annuncia di abdicare in favore del figlio Attualità 

Il 12 aprile 1944 Vittorio Emanuele annuncia di abdicare in favore del figlio

Accadde oggi: era il 12 aprile 1944 quando Re Vittorio Emanuele III di Savoia annuncia alla radio la sua abdicazione in favore del figlio, non appena gli alleati entreranno a Roma.
Nel suo lungo regno, Vittorio Emanuele III ricevette dalla stampa, da eminenti uomini di cultura o da politici, alcuni epiteti passati alla storia. Gli epiteti celebrativi sono legati alla Grande guerra, alla sua assidua presenza al fronte, e alla sua “alta guida” delle operazioni belliche che portarono il Regno alla vittoria sul tradizionale nemico dell’Unità italiana: “Re soldato”, “Re di Peschiera”, “Re della Vittoria”, o semplicemente “Re Vittorioso”. Di riflesso alla sua politica improntata a idee di pace e protezione sociale, fu dipinto come il “Re socialista”, e, similmente, per il suo appoggio a Giolitti fu noto come il “Re borghese”. Dopo l’8 settembre fu anche chiamato dai fascisti di Salò “Re Fellone”, appellativo che rimase in una certa stampa.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi