You are here
Giornata da incubo per la Salernitana e… Ventura piomba nello sconforto Calcio Primo piano Salernitana Sport 

Giornata da incubo per la Salernitana e… Ventura piomba nello sconforto

Giornata da incubo Cittadella per la Salernitana. La formazione guidata in panchina da Ventura viene letteralmente presa a pallonate dall’undici di Venturato e solo nel finale di match riesce a salvare la faccia. La Salernitana e Gian Piero Ventura toccano il punto più basso della stagione, i granata prendono quattro schiaffoni in faccia dalla banda di Venturato e restano al tappeto. La Salernitana rimedia il quinto ko consecutivo in trasferta e precipita in classifica. Ora i punti di vantaggio sulla zona play out sono soltanto due. I granata erano anche passati in vantaggio con Djuric, ma il Cittadella ha fatto quello che ha voluto segnando 4 gol e mandando nello sconforto totale Gian Piero Ventura. Il tecnico granata urla per tutto il primo tempo, alza la voce negli spogliatoi con la squadra già sotto 3-1 e poi rientra in campo cinque minuti prima dell’inizio del secondo tempo. Si siede in panchina e non si alzerà più, lasciando la gestione della gara a De Patre. Ventura addirittura lascerà il campo al 92′, due minuti prima della fine della partita: non vedrà l’orrore di Giannetti a un secondo dalla fine che poteva valere il pareggio. La cronaca: La Salernitana è spenta, con poche idee, impaurita con la palla tra i piedi e incapace di reagire alle folate di un Cittadella che gioca bene e si diverte.  Nel primo tempo è show del Cittadella che tira in porta 11 volte, segna tre gol, chiude la partita e manda già al 45’ nello sconforto Ventura e tutta la Salernitana. Paradossalmente i granata erano addirittura riusciti a passare in vantaggio, ma per puro caso. Al 21’ Lombardi crossa bene con il destro e Djuric è bravissimo a superare Paleari di testa, illudendo i 300 tifosi del settore ospiti. La squadra di Venturato arriva da tutte le parti e non si scoraggia dopo il gol dello svantaggio. Al 29′ minuto i padroni di casa trova la rete del pareggio con Diaw ed al 31′ minuto trovano anche la rete del vantaggio con Benedetti. Prima dell’intervallo arriva la doppietta di Diaw che supera senza problemi Karo e spedisce la sfera alle spalle di Micai. Ventura accusa il colpo e si deprime in panchina. Nel secondo tempo il trainer della Salernitana non si alzerà mai dalla panchina lasciando la direzione della squadra ai collaboratori. A metà ripresa il Cittadella cala il poker con D’Urso.  A questo punto il Cittadella abbassa la guardia e Lombardi diventa protagonista. Nel giro di due minuti l’ex Benevento pennella per Giannetti il secondo assist di giornata e poi si guadagna il rigore che Kiyine trasforma, mandando la Salernitana sul 4-3 a dieci minuti dalla fine. A un secondo dalla fine Giannetti ha la palla del pareggio, ma incredibilmente non trova l’impatto con il pallone. E’ notte fonda per la Salernitana che viene superata dal Cittadella con il risultato finale di 4 a 3. Il copione è sempre lo stesso, si ripete oramai negli anni.

CITTADELLA: Paleari; Ghiringhelli (27’ st Mora), Perticone, Adorni, Benedetti; Vita, Iori, Branca; D’Urso (37’ st Proia); Diaw, Rosafio (22’ st Panico). A disposizione: Maniero, Camigliano, Bussaglia, Rizzo, Luppi, Frare, Gargiulo, Pavan, Celar. All. Venturato.

SALERNITANA: Micai; Karo, Billong, Pinto (17’ st Cicerelli); Lombardi, Akpa Akpro (1’ st Maistro), Di Tacchio (7’ st Dziczek), Kiyine, Jaroszynski; Giannetti, Djuric. A disp: Vannucchi, Lopez, Migliorini, Firenze, Jallow, Gondo, Cicerelli, Kalombo. All. Ventura.

ARBITRO: Rapuano di Rimini

RETI: 21’ pt Djuric (S), 29’ pt e 42’ pt Diaw (C), 31’ pt Benedetti (C), 25’ st D’Urso (C), 33’ st Giannetti (S), 36’ st Kiyine su rig (S)

NOTE: Ammoniti: Benedetti e Vita per il Cittadella, Lombardi, Kiyine, Maistro e Jaroszynski per la Salernitana; Angoli: 7-4; Recupero: 1’ pt – 5′ st; Spettatori: 4038 di cui 267 provenienti da Salerno

 

 

mm

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi