You are here
GENEA LANZARA, OTTIMO RITORNO TRA LE MURA AMICHE: SUPERATI I SICILIANI DELL’ ENNA. MANOJLOVIC CONVOCATO CON LA NAZIONALE UNDER 17 Handball Sport 

GENEA LANZARA, OTTIMO RITORNO TRA LE MURA AMICHE: SUPERATI I SICILIANI DELL’ ENNA. MANOJLOVIC CONVOCATO CON LA NAZIONALE UNDER 17

Nel primo impegno casalingo del girone di ritorno del Campionato Nazionale di Serie A2, i salernitani della Genea Lanzara conquistano l’ottavo successo stagionale battendo l’ Haenna col punteggio finale di 29-23.

I ragazzi di coach Nikola Manojlovic, pur dovendo ancora ritrovare del tutto la condizione fisica e la fluidità di gioco dei mesi scorsi a causa della lunga sosta dovuta al Covid, hanno mostrato passi in avanti incanalando il match in proprio favore sin dalle battute iniziali della gara. L’ Haenna, come si preannunciava alla vigilia, ha venduto cara la pelle potendo contare, rispetto all’ andata, anche sulle prestazioni dello straniero Ancheta, che ben si è disimpegnato nell’arco dei sessanta minuti di gioco.

Il match vede i padroni di casa partire forte: un break iniziale di quattro reti  viene siglato da De Luca e Manojlovic, quest’ ultimo miglior marcatore con dodici reti e fresco di convocazione per lo Stage della Nazionale Italiana Under 17 a Chieti. I siciliani non ci stanno, con lo scorrere dei minuti impattano sul 7-7 ma la Genea non molla la presa allungando sino al 15-10, complici gli interventi del portiere Di Marcello. Allo scadere del primo tempo, dai sette metri, Ancheta sigla la segnatura del 15-11, punteggio sul quale le squadre si portano negli spogliatoi.

Nella ripresa la situazione non cambia, le squadre vanno a segno a corrente alternata senza creare particolari distacchi. Al 43’ i salernitani devono fare a meno del mancino Avallone, che ha rimediato un forte trauma cranico a seguito di uno scontro di gioco con l’avversario Russo, sanzionato con un rosso diretto. Nel finale la Genea Lanzara allunga chiudendo i giochi sul 29-23.

“ Siamo partiti molto bene – esordisce il tecnico Nikola Manojlovic – tuttavia dopo un po’ è calata la concentrazione, inevitabilmente, poiché ancora non siamo nella condizione migliore. Nulla da togliere all’ Enna, che è davvero un’ottima squadra e con l’inserimento dello straniero Ancheta ha definito il proprio gioco, risultando un gruppo ben messo in campo sia in difesa che in attacco. Si è dimostrato, insomma, un avversario molto ostico.

 I ragazzi che sono subentrati ai compagni di squadra nel corso della gara hanno dato un apporto importante, ci alleniamo quotidianamente e cerco di trarre il meglio da ognuno di loro tenendo alta la concentrazione. Tutto ciò è fondamentale, anche perché nella pallamano moderna è impossibile giocare per tutti i sessanta minuti, ci sono cambi e, quando ogni ragazzo entra in campo, è chiamato a dare il suo contributo alla causa. Faccio una menzione particolare al portiere Di Marcello, anche quest’oggi autore di una prestazione davvero ottima, ma questo è il risultato di un lavoro di squadra e della collaborazione con la difesa. Complimenti ad Enna e complimenti ai miei ragazzi”.

GENEA LANZARA – HAENNA 29:23

GENEA LANZARA: Avallone 2, Bellini 3, Biraglia, De Luca 6, Di Giuseppe, Di Marcello, Fiorillo 1, Giordano, Lettera 1, Manojlovic 12, Milano A., Milano C., Polito, Senatore M. 3, Senatore A., Vitiello 1. All: Manojlovic

HAENNA: Ancheta 4, Avram, Caruso 1, Castronovo, Citro, Contino, Florio 5, Guarasci 5, Munda 3, Passarello, Pisano, Russo 1, Serravalle 4. All: Giummulè

ARBITRI: Nicolella – Potenza

mm

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.