You are here
Famiglia senza mascherina su corso Vittorio Emanuele: uomo portato in caserma, la moglie impreca contro la polizia Attualità Cronaca Primo piano 

Famiglia senza mascherina su corso Vittorio Emanuele: uomo portato in caserma, la moglie impreca contro la polizia

Seduti su una panchina di corso Vittorio Emanuele a Salerno e senza mascherine. I poliziotti, in servizio, passano con l’auto e chiedono perché nessuno dei 4, bambini inclusi, porti la protezione. A quel punto il capo famiglia (proveniente dalla provincia) inizia ad agitarsi e a non voler dare i documenti alle forze dell’ordine. Non solo. Avrebbe usato anche frasi colorite nelle sue risposte e strattonato un agente arrivato a bordo di una seconda pattuglia. Nel frattempo la moglie inizia ad urlare contro i poliziotti mentre il compagno, che continuava ad essere agitato, è stato caricato in auto, tra il pianto dei due figli piccoli, e portato in Questura per le formalità del caso. Tutto sotto gli occhi dei passanti che, come era accaduto sul lungomare due settimane fa, si sono divisi tra innocentisti e colpevoli. Chi invitava a essere civili usando la mascherina e chi invece incolpava i poliziotti rei- a loro detta- di non aver girato lo sguardo altrove. La famiglia è stata multata ma l’uomo potrebbe essere denunciato insieme alla moglie per oltraggio a pubblico ufficiale.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi