You are here
Distretto Sanitario 63 Cava de Tirreni/Costa d’Amalfi, Italo Cirielli:  “Urge la nomina del direttore”. Provincia Provincia e Regione 

Distretto Sanitario 63 Cava de Tirreni/Costa d’Amalfi, Italo Cirielli: “Urge la nomina del direttore”.

 Il consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Italo Cirielli, chiede una velocizzazione dell’iter per la nomina del Direttore del Distretto Sanitario 63 di Cava de’ Tirreni alle massime autorità sanitarie provinciali e regionali. “L’assenza di una guida strategica da circa un anno ha comportato caos nell’erogazione dei servizi e forti disagi per l’utenza. Gli operatori sanitari lavorano in condizioni di estremo disagio e tra difficoltà infinite – dichiara Cirielli – mentre l’Amministrazione comunale cavese si è dimostrata inerme e incapace di agire con tempestività e autorevolezza”.

Il consigliere Cirielli è costretto a rimarcare, ancora una volta, la gravissima assenza del Comune metelliano che è capofila del Distretto Sanitario e ancora non ha convocato, in virtù di tale carica, il Comitato dei Sindaci di Distretto. In un anno non è cambiato nulla, la nomina ad oggi non è stata realizzata e questa figura di importante riferimento manca in uno dei distretti più importanti dell’intera Provincia che gestisce servizi sanitari riguardanti l’accesso alle cure primarie, le prestazioni specialistiche, la gestione dei rapporti con i medici di famiglia, le cure domiciliari, l’assistenza all’infanzia e agli anziani, l’assistenza sociale e la salute della donna. Senza una figura dirigenziale in pianta stabile e a tempo pieno si creano disagi operativi e organizzativi che si riversano sull’utenza.

Italo Cirielli, infine, preavvisa che ha interessato della vicenda il  consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Presidente della Commissione Trasparenza, Nunzio Carpentieri il quale chiederà alla Regione Campania le ragioni per cui non si è ancora proceduto alla nomina e, ancora più importante, un impegno risolutivo per colmare questo disagio e assicurare in tempi brevi una guida strategica per la gestione dei servizi sanitari territoriali del Distretto Cava/Costa d’Amalfi.

Non è possibile sottostare più a queste logica incentrata sulla mera gestione del potere. La sanità cavese è al collasso e i nostri concittadini meritano rispetto.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.