You are here
Deiezioni canine, ad Atrani una banca dati per le multe Provincia Provincia e Regione 

Deiezioni canine, ad Atrani una banca dati per le multe

L’idea è innovativa e, nel tempo, potrebbe diventare un modello per fronteggiare l’abbandono indiscriminato degli escrementi dei cani. Il ‘prototipo’ è stato ideato ad  Il comune di Atrani  ha intenzione di realizzare una banca genetica dei cani presenti sul proprio territorio in modo da poter  fronteggiare l’abbandono indiscriminato degli escrementi  e rintracciare i padroni distratti attraverso la ‘prova del Dna’ e multarli.

In pratica, al ritrovamento di un escremento, gli agenti della polizia locale in collaborazione con la società in house del Comune, preleveranno – come riporta il blog di Guido Minciotti sul sito web ilsole24ore.it –  un campione e lo faranno analizzare, in modo da risalire al proprietario del cane che sarà sanzionato.

La proposta ha ottenuto il via libera del Consiglio comunale che, all’unanimità, ha votato la modifica degli articoli 10 e 17 del regolamento per il decoro urbano, adottato nel 2015.

Nel nuovo regolamento per il decoro urbano, quindi, è previsto che tutti i proprietari e detentori di cani che sono residenti, domiciliati o soggiornano per un periodo superiore a sette giorni ad Atrani (turisti compresi) sono tenuti, entro il 15 settembre ad identificare geneticamente il proprio animale. In questo lasso di tempo la procedura – che sarà effettuata dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno – sarà gratuita.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.