You are here
De Luca: “A Salerno un ospedale costruito a modello di paziente” Attualità 

De Luca: “A Salerno un ospedale costruito a modello di paziente”

“Un ospedale costruito a modello di paziente: sette piani, 220mila metri quadrati, cinque ettari di verde” . Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca ha presentato questa mattina il progetto definitivo del nuovo ospedale di Salerno destinato ad ospitare le attività della facoltà di Medicina. Il Ruggi, nato dopo la metà fegli anni 70,  si prepara ad essere un modello all’avanguardia in un massiccio programma regionale che ha recuperato dei fondi non spesi durante il commissariamento ( un miliardo e 300 milioni di euro) in cui, con nuovi fondi ordinari si interverrà anche a   Nocera, Pagani, Battipaglia, a  Mercato San Severino con endoscopia interventistica. 

Enzo D’Amato, direttore Ruggi di Salerno si è soffermato in modo particolare sul nuovo polo della riabilitazione pubblica che nascerà presso l’ospedale Da Procida. Ci saranno 101 posti letto, tra i quali 22 per neuro riabilitazione, 6 centro risvegli, 20 ortotrauma e 8 posti letto terapia intensiva. Nasceranno anche spazi adeguati per palestra robotica, piscina olimpionica e tutto sarà aperto anche al pubblico. Si pensa ad ascensore panoramico e alle abitazioni per familiari di degenze lunghe. De Luca ha anche anticipato possibilità di avere in Campania una piattaforma del farmaco.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi