You are here
Da lunedì in vigore il super green pass: cosa cambia Attualità 

Da lunedì in vigore il super green pass: cosa cambia

Lunedì 6 dicembre entra in vigore il super green pass in tutto il territorio nazionale, a partire dalla zona bianca. In Friuli Venezia Giulia, passata al giallo questa settimana, l’attivazione del certificato verde rafforzato è stata anticipata di sette giorni

Tra le novità c’è che per salire sui mezzi pubblici sarà necessario avere il green pass, nella versione base oppure rafforzato

Il green pass base resterà attivo solo per i non vaccinati con risultato negativo di un tampone molecolare o di uno antigenico. Il primo sarà valido per 72 ore, il secondo per 48 ore

Il green pass base servirà anche, sempre per i non vaccinati, per accedere al lavoro

Dal 15 dicembre, però, per alcune categorie scatterà l’obbligo vaccinale. Si tratta di: personale amministrativo della sanità, docenti e personale amministrativo della scuola, militari, forze di polizia e personale del soccorso pubblico

Il super green pass verrà rilasciato ai cittadini che hanno completato il ciclo vaccinale o a coloro che sono guariti dal Covid da non più di 6 mesi

La certificazione verde rafforzata servirà per accedere a tutti i luoghi pubblici come spettacoli, bar e ristoranti, eventi spotivi, feste, discoteche e cerimonie pubbliche

Chi accederà alle aree pubbliche con il green pass base rischierà multe da 400 a 1.000 euro. Stessa sanzione anche per i gestori dei locali che non controlleranno la conformità del certificato verde rafforzato

I responsabili dei luoghi pubblici, inoltre, dopo tre multe in tre giorni differenti potranno incorrere nella chiusura del locale per dieci giorni

Multe da 400 a 1.000 euro anche per chi salirà su treni, aerei, trasporto pubblico locale, palestre, piscine, spogliatoi e alberghi, senza il green pass base o rafforzato e stessa sanzione anche per chi non controllerà il certificato

Al lavoro resteranno attive le multe già previste: sospensione per 5 giorni a chi viene trovato sprovvisto di certificazione verde e pagamento da 600 a 1.500 euro; sanzione da 400 a 1.000 euro per il datore di lavoro che non effettua i controlli

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi