You are here
Covid, in 11 regioni terapie intensive oltre soglia critica. Campania tra le più basse Attualità 

Covid, in 11 regioni terapie intensive oltre soglia critica. Campania tra le più basse

Nell’Italia de coronavirus, tornano di nuovo sotto pressione i reparti di terapia intensiva in molte regioni che, dopo alcune settimane di ‘tregua’, superano ancora la soglia critica di occupazione dei posti letti per pazienti Covid-19 fissata al 30% dal ministero della Salute. Se la media nazionale è stabile, ormai dal 23 dicembre, esattamente sul 30% (ad eccezione di un lieve calo al 29% registrato il 30 dicembre), sono ben 11 le regioni a ‘sforarla’, con la punta massima registrata dalla Provincia autonoma di Trento che tocca quota 50%. E’ quanto risulta dagli ultimi dati dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas), aggiornati al 6 gennaio. Il 50% della Pa di Trento è seguito da Lombardia con il 38%, Umbria, Friuli Venezia Giulia e Provincia autonoma di Bolzano al 35%, Veneto (34%), Puglia (33%), Lazio (32%), Marche, Piemonte ed Emilia Romagna al 31%). Ferma sul 30% la Liguria. Si attestano al 26% Molise, Toscana e Sardegna, al 21%, Sicilia e al 24% l’Abruzzo. Livelli più bassi in Campania (16%), Calabria (13%) e Basilicata e Valle d’Aosta (5%). Quanto ai ricoveri di pazienti Covid-19 nei reparti ordinari, la percentuale oggi è del 36%, dunque sotto la soglia del 40% fissata dal ministero della Salute.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi