You are here
Covid, De Luca: “La Campania ora rischia la zona rossa” Attualità Primo piano 

Covid, De Luca: “La Campania ora rischia la zona rossa”

“Controlli inestistenti, non troviamo per strada una pattuglia di vigili, polizia o carabinieri impegnata nei controlli anti Covid. Le immagini hanno dato i brividi: rilassamento totale con miglia di ragazzi in stada e qualche grande città abbandonata a se stessa. Inevitabile la zona arancione e se non stiamo attenti andremo in zona rossa”. Lo annuncia il governatore Vincenzo De Luca nel corso della sua diretta Facebook del venerdi. De Luca accusa il governo precedente e il commisario per l’emergenza Covid: “E’ stato un vero calvario. L’unica cosa che si sarebbe dovuto fare e non è stato fatto era quello di prendere le misure necessarie per fornire le tecnologie per produrre in Italia i vaccini”.

All’inzio del suo monologo-show De Luca dice di apprezzare la figura del neo premier Draghi a cui chiede un incontro: “Sul Sud non abbiamo impegni precisi del governo per gli investimenti da fare e rispetto alla quota di risorse da trasferire in maniera aggiuntiva al mezzogiorno. Resta attuale la nostra richiesta già inoltrata al precedente presidente del Consiglio, cioè di avere un incontro con i presidenti delle regioni del sud. Cercheremo di chiarire i temi degli investimenti previsti nel recovery plan e degli sgravi contributivi per le imprese del Sud”.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi