You are here
Contro Erice la Jomi bissa il risultato dell’andata, al Pala Cardella le salernitane chiudono avanti di sette. Handball Sport 

Contro Erice la Jomi bissa il risultato dell’andata, al Pala Cardella le salernitane chiudono avanti di sette.

È la Jomi Salerno a passare nel big match del terzo turno del girone di ritorno del campionato di pallamano di serie a1 femminile. La gara, attesissima, non ha deluso le aspettative. Lotta doveva essere e lotta è stata in terra siciliana dove la Jomi Salerno ha conquistato la terza vittoria consecutiva in altrettante gare disputate dalla ripresa del campionato dopo le festività natalizie, arrivando alla nuova pausa per l’impegno in Coppa Italia con 24 punti in classifica e, quindi, aumentando le distanze su Erice.

 

Primo tempo emozionante al Pala Cardella di Erice. Si studiano le due formazioni in campo, con il risultato che, infatti, si sblocca dopo oltre 2 minuti dall’inizio del match. È la Jomi Salerno a passare per prima in vantaggio con la rete che porta la firma di Ramona Manojlovic. Erice, forte del sostegno del pubblico di casa, dopo un minuto esatto va al pareggio con Tarbuch. Prime fasi del match che si caratterizzano per la grande concentrazione messa in campo da una parte e dall’altra. Ritmi elevati e gioco intenso per una gara che sin dalle battute iniziali non delude le aspettative della vigilia. Al sesto minuto, infatti, il risultato è in perfetta parità (3-3) tra Erice e Salerno. Qualche errore in  fase di realizzazione non consente immediatamente alle salernitane di venire fuori e, dunque, nel primo quarto è l’equilibrio a regnare. E poi Erice a conquistare il doppio vantaggio al minuto 14 con l’ottima Mrkikj. Poi però la Jomi ingrana e supera le padrone di casa, dominando le fasi conclusive della prima frazione di gioco. Chiuso in vantaggio il primo tempo, è poi la squadra allenata da coach Ancona a fare la partita nel corso della seconda fase del match. Provano a stare dietro le siciliane ma la Jomi Salerno tira fuori l’orgoglio e, trascinata dall’ottima Ramona Manojlovic (miglior marcatrice con 7 reti realizzate), chiude il match avanti di sette.

 

La Jomi Salerno si appresta ora a vivere l’importante impegno in Coppa Italia, con la competizione in programma dal 2 al 5 febbraio prossimi all’RDS Stadium di Rimini. Le salernitane saranno in campo alle ore 14.00 di giovedì 2 febbraio contro la Securfox Ferrara.

La gara è partita in maniera molto equilibrata, da parte nostra, all’inizio, ci sono stati errori nel momento in cui conquistavamo palla e poi non riuscivamo a segnare, ma allo stesso tempo abbiamo sbagliato poco in difesa, abbiamo fatto bene in questo senso. Nella seconda parte del primo tempo siamo venuti fuori bene, nonostante avessimo Gomez a mezzo servizio a causa del problema alla caviglia che si era procurata nell’ultima partita – ha dichiarato il coach della Jomi Salerno Francesco Ancona -. Ha stretto i denti, perché voleva a tutti i costi esserci per questa sfida importante anche perché poi la settimana prossima non si giocherà in campionato. Le nostre avversarie si sono presentate molto bene, erano cariche perché per loro questa era una sfida da non poter perdere, avevano il pubblico dalla loro parte e soprattutto c’era anche il nuovo acquisto. Poi, però, si scende in campo e, al di là dei nomi, la partita si decide nei 60 minuti. Siamo contenti per aver conquistato la vittoria, ma questo non significa nulla: ora c’è la Coppa Italia, noi dovremo riuscire a passare il primo turno e poi probabilmente le incontreremo di nuovo e, in quel caso, sarà tutta un’altra storia. La squadra comunque sta lavorando bene e l’ha dimostrato perché siamo riusciti ad imporci a casa loro, in una situazione complicata anche per il sostegno che loro avevano da parte del pubblico presente”.

 

Erice – Jomi Salerno 20 – 27 (9-13)

 

Erice: Masson, Mrkikj 6, Coppola, Tarbuch 1, Losio 2, Basolu 2, Cozzi 1, Pugliara 2, Gorbatsjova 2, Benincasa, Iacovello, Podariu, Landri, Ekoh 4.

All. Edina Borsos

 

Jomi Salerno: Rizo Gomez 4, Stellato, Dalla Costa (VK) 3, Rossomando 4, Avagliano, Squizziato 2, Cirino, Di Giugno, Stettler 3, Bajciova 3, Manojlovic 7, Napoletano (K) 1, Pereira, Lauretti Matos.

All. Francesco Ancona

 

Arbitri: Merisi, Pepe

 

Commissario: Cosenza

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.