You are here
COMPARTO EDILE IN RISALITA, UN 2021 DA RECORD. IL PRESIDENTE VINCENZO RUSSO: “FONDAMENTALE PROSEGUIRE SU QUESTA STRADA”. Economia Primo piano 

COMPARTO EDILE IN RISALITA, UN 2021 DA RECORD. IL PRESIDENTE VINCENZO RUSSO: “FONDAMENTALE PROSEGUIRE SU QUESTA STRADA”.

Archiviato un 2020 particolarmente difficile e complesso, causa le ripercussioni negative indotte dalla pandemia, il 2021 sta registrando una netta ripresa del mercato che, grazie anche alle opportunità derivanti dal Superbonus, sta crescendo ad un ritmo inimmaginabile anche rispetto alle più ottimistiche previsioni.

Si deve, infatti, ritornare indietro di tantissimi anni, al 1999, per trovare un riscontro analogo e questo nonostante le imprese stiano ancora combattendo con diversi fattori negativi. I recenti dati della Cassa Edile Salernitana (giugno e luglio 2021) confermano la netta ripresa del Comparto in provincia di Salerno con un aumento sia della massa salariale denunciata che del numero di nuove imprese. I numeri positivi dimostrano come in provincia di Salerno sia stata efficace e concreta l’azione costante portata avanti dal team dell’Ance Aies guidata dal presidente Vincenzo Russo, impegnata in prima linea a sostegno delle imprese, avendo condiviso, con l’intera filiera delle costruzioni e le Istituzioni, le linee guida e le strategie per la riapertura dei cantieri. Per i primi sei mesi del 2021, dati dell’Enea, il totale investimenti lavori conclusi ammessi a detrazione in provincia di Salerno, ammonta a circa 59.536.315 € e gli sforzi promettono di ripagare ancora di più nei mesi a venire. Le proiezioni segnalano un ulteriore step di crescita nel secondo semestre del 2021.

“Parliamo di un grande risultato al quale la nostra Territoriale ha ambito fortemente – sottolinea il presidente Vincenzo Russo – e lo ha fatto pressando sull’utilizzo degli incentivi previsti dal Governo al fine di recuperare il patrimonio edilizio esistente senza dover prevedere nuove costruzioni. La filiera – aggiunge – sta ritrovando fiducia e ottimismo sia per l’immediato futuro che per i prossimi tre anni, entusiasmo alimentato dalle performance degli ultimi quadrimestri e dalla centralità del settore nelle misure del Superbonus 110% inserito nel quadro del PNRR, un volano per la crescita e il rilancio di un settore strategico come quello delle costruzioni”.

Rimangono però ancora diverse criticità sul tavolo, su tutte la burocrazia e l’incertezza normativa ma anche l’anomalo rialzo dei prezzi di molti materiali. Ciò determina grosse difficoltà ai lavori già approvati ed in via di realizzazione, tanto da mettere in discussione il vantaggio economico che, in un arco pluriennale, il Superbonus promette di garantire. “E’ un momento straordinario che va affrontato con misure straordinarie al fine di superare tutte le criticità. Auspichiamo – precisa Russo – un allungamento del Superbonus al 2023 e l’introduzione di un calmiere per i prezzi delle materie prime. Bisognerà, poi, affrontare e risolvere il problema della mancanza di mano d’opera, altra conseguenza negativa del Covid. In Provincia di Salerno abbiamo valutato la carenza di personale in circa 8.500 unità lavorative, un dato che fa a pugni con la ripresa del settore. Anche in questo caso vanno adottati provvedimenti rapidi ed efficaci come l’istituzione della Scuola di Mestiere. Sotto quest’aspetto l’Ance Aies di concerto con gli Enti bilaterali mette a disposizione tutto il suo know how, la professionalità del personale per accompagnare le imprese verso le nuove sfide della sostenibilità, della digitalizzazione e della qualificazione”.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.