You are here
Chiusure Vicolo della Neve e Le Comiche, gli Attivisti: “Scarsa attenzione sul commercio storico del sindaco di Salerno” Attualità Politica 

Chiusure Vicolo della Neve e Le Comiche, gli Attivisti: “Scarsa attenzione sul commercio storico del sindaco di Salerno”

La mancata tutela delle attività storiche mette in risalto la scarsa attenzione del sindaco di Salerno alle tradizioni salernitane“. Lo afferma Salvatore Milione candidato al consiglio comunale dibSaletno per Attivisti per Salerno a sostegno di Simona Scocozza sindaco. Si fa presente, inoltre, che dopo la chiusura dello storico ristorante “Vicolo della Neve”, pochi giorni fa anche un altro famosissimo locale di Salerno, “Enzo Le Comiche”, che per decenni ha deliziato i salernitani con le sue prelibatezze, è stato costretto ad abbassare le saracinesche. “Ci rendiamo conto che la pandemia  ha causato e sta causando parecchi problemi alle attività commerciali, ma questo fenomeno è stato ancora più accentuato nella città di Salerno dove l’amministrazione targata Napoli, famosa per avere una delle tassazioni più alte d’Italia con scarsi servizi, in merito alle attività commerciali non ha predisposto né incentivi, né tantomeno ha pensato di abbassare le tasse”. Il candidato al consiglio comunale ribadisce che nel programma elettorale di Attivisti per Salerno sono previste tutele ed incentivi per le attività commerciali e tutta una serie di azioni volte ad abbassare le tasse, a migliorare i servizi e a tutelare il patrimonio culturale del capoluogo

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.