You are here
Buche stradali e auto danneggiate, raffica di ricorsi: 30 al mese Cronaca Primo piano 

Buche stradali e auto danneggiate, raffica di ricorsi: 30 al mese

Pioggia e scarsa manutenzione, manto stradale in pericolo. E fioccano le richieste di risarcimento per cadute e danni alla carrozzeria. Le bombe d’acqua con allagamenti registrati nell’ultimo mese di ottobre hanno messo a dura prova le condizioni della pavimentazione stradale in città. Troppi i casi di strade gruviera, pavimentazione consumata e persino buche grandi come crateri. A questi casi si aggiungono i deterioramenti legati alla manutenzione a singhiozzo che ha reso alcune strade insidiose per la carrozzeria delle auto.

Nel corso del 2018 si sono registrate 300 richieste di risarcimento danni a cose o persone presentate da salernitani incidentati in strade dove il manto stradale era consumato. Certo, tra le richieste di risarcimento ci sono anche i casi di cadute per marciapiedi sconnessi. Ma la maggior parte delle domande risarcitorie è riconducibile al pericolo strade con buche o avvallamenti. A Salerno, da gennaio 2018 a ottobre2018, si è rilevata una serie di 300 istanze di risarcimento, per una media mensile di 30 istanze risarcitorie mensili per effetto di eventi accidentali su strada come cadute e sinistri provocati da manto stradale in precarie condizioni. Si apprende che l’escalation di danni e ferimenti su strada si sia registrata in coincidenza dell’inizio dell’estate. Fonte: Il Mattino

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.