You are here
Blitz Last Day, 19 misure cautelari. Le foto della banda… Cronaca Primo piano 

Blitz Last Day, 19 misure cautelari. Le foto della banda…

Avrebbero messo a segno la “rapina del secolo”, assaltando armati di Ak-47 e jammer un furgone portavalori ‘carro armatò, in Germania, nello stato federato della Renania Palatinato, con un bottino che avrebbe fruttato molti milioni di euro. Ma l’ottimo lavoro di intelligence tra polizia italiana e tedesca ha consentito di assicurare alla giustizia i componenti di una banda che in Italia, ma soprattutto tra il Foggiano e la Campania, aveva messo a segno numerosi colpi a furgoni portavalori.

Oggi nell’ambito dell’operazione «Last Day», le Squadre Mobili delle Questure di Foggia e Salerno coordinate dal Sco (Servizio Centrale Operativo) su ordine del Tribunale di Nocera Inferiore (Salerno) hanno eseguito 9 arresti in carcere, 8 ai domiciliari e 2 obblighi di firma.

I dettagli dell’operazione sono stati spiegati nel corso di una conferenza stampa, nella Questura di Salerno. I destinatari dei provvedimenti sono per lo più personaggi di Cerignola in provincia di Foggia, del Napoletano e dell’Agro sarnese nocerino.

“L’inchiesta che ha portato a sventare la rapina del secolo è partita otto mesi fa, quando sul raccordo Avellino-Salerno nel territorio di Fisciano fu assaltato un furgone portavalori della Cosmopol di Avellino. Le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore hanno consentito di fare piena luce sull’episodio ma anche su altri che vedevano presi di mira i furgoni portavalori dell’istituto di vigilanza irpino. Infatti, prima dell’assalto sul raccordo Avellino-Salerno erano stati messi a segno altri colpi a Solofra(Avellino), Foggia, Acerra ( Napoli) e alla biglietteria dell’area archeologica di Pompei ( Napoli). Attraverso intercettazioni telefoniche, ambientali e riprese video è stato scoperto tra l’altro anche il presunto basista, finito anche lui stamani in manette. Si tratta di un dipendente incensurato proprio della Cosmopol”. Nel corso della conferenza stampa, il procuratore della Repubblica di Nocera Inferiore, Antonio Centore, ha sottolineato l’ottimo lavoro svolto in “sinergia con le autorità tedesche”.

 

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.