You are here
Banco alimentare, posa della prima pietra a Mercato San Severino Attualità Provincia Provincia e Regione 

Banco alimentare, posa della prima pietra a Mercato San Severino

Si è svolta ieri all’interno dell’aula consiliare del Comune di Mercato San Severino la cerimonia per la benedizione della prima pietra del Banco Alimentare Campania. La nuova struttura a servizio del recupero delle eccedenze alimentari e la distribuzione di pacchi viveri ai bisognosi della regione sorgerà in località Sibelluccia (uscita autostrada Mercato San Severino/Curteri sull’autostrada A30).
A benedire la prima pietra, è stato il vescovo di Salerno monsignor Andrea Bellandi alla presenza del sindaco di Mercato San Severino Antonio Somma e di altri sindaci della Valle delirano, presente anche il consigliere regionale Luca Cascone ed il governatore Vincenzo De Luca. Soffermandosi con i giornalisti Roberto Tuorto, direttore del Banco alimentare scaramanticamente non ha voluto prevedere i tempi di completamento della struttura ma ha ribadito l’importanza della sua realizzazione visto l’aumentato fabbisogno di persone che ne esistano dell’aiuto e dei viveri del Bac. Attraverso il recupero delle eccedenze alimentari e la loro redistribuzione gratuita il Banco aiuta in Campania 228.314 persone e, al momento, ce ne sono altre 12.000 in lista d’attesa che verranno aiutate dai prossimi mesi. Nel 2021 il Banco Alimentare Campania ha distribuito gratuitamente 10 milioni di chilogrammi di cibo per un valore commerciale di circa 30 milioni di euro di aiuti tra pacchi alimentari e pasti serviti o da asporto

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.