You are here
Antenne, l’alternativa Vietri incalza la maggioranza Provincia e Regione 

Antenne, l’alternativa Vietri incalza la maggioranza

Oggi i consiglieri d’opposizione del gruppo “l’Alternativa” Maurizio Celenta, Antonella Scannapieco, Alessio Serretiello e Antonietta Raimondi hanno protocollato istanza presso il Comune richiedendo l’adozione di misure di pianificazione comunale affinché sia regolata l’esposizione dei cittadini ai campi elettromagnetici (CEM) generati dagli impianti di radio e telecomunicazione (le cosiddette “antenne”) presenti sul territorio comunale. In data 11 gennaio 2021 il Comune di Vietri sul Mare autorizzava l’installazione di un alloggio di impianti (operatore Iliad Italia Spa) per la fruizione del segnale di telefonia mobile in via Vallone a Dragonea.

Tale richiesta di autorizzazione non era tuttavia accompagnata dalla documentazione idonea a comprovare il rispetto dei limiti di esposizione alle emissioni elettromagnetiche previsti dalla legge, che prevede il rispetto rigoroso dei tetti di radiofrequenza compatibili con l’ambiente e la pubblica incolumità in nome del diritto costituzionalmente garantito alla salute.

Constatato che tali impianti sono presenti in numero elevato sul territorio, con alta concentrazione nella frazione di Dragonea, i consiglieri chiedono l’adozione di un Regolamento o Piano Comunale “tecnicamente valido” che assicuri il corretto insediamento urbanistico e territoriale degli impianti e riduca l’esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici prevedendo:

l’installazione di centraline per monitorare le emissioni;

il censimento degli impianti di radio / telecomunicazione già presenti sul territorio con un apposito catasto da aggiornare ogni semestre.

In merito alla localizzazione degli impianti l’Alternativa evidenzia la necessità di riesaminare i siti già autorizzati prevedendo delle delocalizzazioni in base al piano successivamente approvato.

I contratti con i gestori dovranno prevedere esplicitamente la revoca dell’autorizzazione in caso di superamento dei livelli di emissione.

Invitiamo l’amministrazione ad adottare, con massima urgenza, le misure da noi segnalate al fine di preservare e tutelare la salute di tutti i cittadini.

Riteniamo che la Salute è bene primario da salvaguardare sempre, al di sopra e prima di qualsiasi interesse economico.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.