You are here
Anche una stampella per occultare la targa, stangata di Natale per i furbetti della Ztl Attualità Primo piano 

Anche una stampella per occultare la targa, stangata di Natale per i furbetti della Ztl

Stangata di Natale per i furbetti della Zona a traffico limitato. Linea dura della Polizia municipale contro gli accessi selvaggi nel centro storico. In meno di due mesi sono 40 i salernitani beccati ogni giorno a violare i varchi della zona a traffico limitato. Tra chi copre la targa e chi guida mezzi privati non autorizzati è boom di sanzioni per accesso non autorizzato. Da ottobre a dicembre sono 2.382 le sanzioni elevate a carico di conducenti di auto, furgoni commerciali e soprattutto scooter. Nel mirino anche chi gira a spasso nel centro storico con veicoli dalle targhe nascoste.

Nel centro storico di Salerno fioccano le segnalazioni da parte di residenti relative ad avvistamenti di furbetti dei transiti illegali. E aumentano i rischi per la sicurezza dei pedoni. Avventurosi, rocamboleschi e pericolosi, ecco gli abusivi della Ztl che non rispettano i limiti pur di mettere in atto l’escamotage per accedere illegalmente nella città vecchia con veicoli di vario genere. L’ultimo scooterista selvaggio è stato avvistato per caso venerdì pomeriggio da un passante mentre installava una busta dietro la targa del mezzo al varco di via San Michele. Ma è solo un episodio isolato che si allinea ad altri messi in atto. C’è chi ha perso il conto degli avvistamenti. E a Natale sono pronte a bussare a casa avvisi per contravvenzioni elevate a ottobre. Le multe ammontano a 94 euro. Tra ottobre e novembre sono state 2.382 le contravvenzioni per accesso non consentito nella Ztl, per una media di 1.191 multe elevate ogni mese. Ogni giorno sono entrati abusivamente nel centro storico ben 40 salernitani motorizzati. Un trend che non accenna a diminuire negli anni. A settembre scorso l’ultimo report dei vigili segnalava poco meno di 2.000 contravvenzioni elevate. A conferma che il transito non autorizzato nella Ztl rappresenti la principale causa di sanzione. Agli sbadati si aggiungono gli sfacciati che intenzionalmente provano a farsi beffa delle telecamere attive.

Le riprese dei sistemi telematici monitorati ogni giorno dalla polizia municipale portano alla luce trucchetti impensabili per l’occultamento delle targhe. Dalla busta di plastica, al giornale, senza dimenticare magliette e cartoncini di fortuna. Qualche anno fa una giovane in sella ad uno scooter in via San Michele riuscì a nascondere la targa persino con una stampella. E c’è chi nel 2015 riuscì a evitare la multa nascondendo la targa con un tappeto da bagno. (fonte: ilmattino.it)

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi