You are here
Amministrative Salerno, Cioffi (MS5): “Credevo in un cambio di passo in città ma non ci arrendiamo” Attualità Politica 

Amministrative Salerno, Cioffi (MS5): “Credevo in un cambio di passo in città ma non ci arrendiamo”

“Dieci anni dopo la mia candidatura a sindaco insieme a 22 compagni di battaglia, e scusate il ritardo, il Movimento 5 Stelle entra nel consiglio comunale di Salerno.  E’ il risultato collettivo di 32 cittadine/i che hanno messo tempo, amore, dedizione e passione al servizio della loro città. 32 guerriere/i che hanno lottato insieme e che insieme continueranno ad impegnarsi affinché la mia, la nostra città sia più umana, più impegnata, più al servizio di uno per l’altro”. Così il senatore del Movimento 5 Stelle, Andrea Cioffi.

“Certo immaginavo e percepivo come il popolo salernitano fosse stanco di una gestione della città che si è impoverita culturalmente ed economicamente e che riuscire a sconfiggere il “sistema Salerno” fosse possibile ma evidentemente mi sbagliavo. Con i suoi 33 anni di ciclo (1993-2026) credo che sia un unicum in Italia per una città superiore ai 100.000 abitanti. Ho sentito tante persone lamentarsi delle condizioni della città ma si vede che il lamentarsi non è condizione sufficiente per cambiare. Questo potrebbe scoraggiare anche un rinoceronte e portare a dire: meglio andar via da questa città cristallizzata ma… arrendersi non fa parte della mia natura e, ne sono certo, neanche dei 32 della lista. Il risultato delle urne va sempre accettato e quindi mi inchino al volere del popolo. Un inchino fatto nei confronti dei cittadini e non certo nei confronti di un’amministrazione che ci vedrà fieramente all’opposizione”, prosegue Cioffi.  “La nostra coalizione è arrivata seconda ed il Movimento ne è la prima forza. 2885 persone si fidano di noi ed il li ringrazio ad uno ad uno Catello Lambiase e Claudia Pecoraro saranno in consiglio per portare avanti le idee, la forza, la passione di tutti gli altri candidati. Una squadra eravamo in campagna elettorale, una squadra saremo in consiglio comunale. 2 punte e 30 centrocampisti. La difesa la lasciamo agli altri. Il nostro grazie va alla candidata sindaca Elisabetta Barone che con coraggio, professionalità e signorilità ha condotto questa campagna elettorale” conclude il senatore.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.