You are here
Vietri sul Mare, via barriera architettonica per accedere alla casa comunale: inaugurato il nuovo ascensore donato dall’associazione “Mia Piccola” Provincia e Regione 

Vietri sul Mare, via barriera architettonica per accedere alla casa comunale: inaugurato il nuovo ascensore donato dall’associazione “Mia Piccola”

E’ stato inaugurato ieri sera l’ascensore che dall’atrio del palazzo del Municipio di Vietri sul Mare porta agli uffici comunali alla presenza della cittadinanza, del parroco e dell’amministrazione al completo capitanata dal primo cittadino Giovanni De Simone, nonché presente l’onorevole Anna Petrone, già consigliere regionale. Un ascensore che è stato possibile installare grazie all’impegno di Francesco Noviello, presidente dell’associazione “Mia Piccola”, poi scioltasi ed il cui patrimonio è stato devoluto interamente alla comunità vietrese,con un’opera a servizio soprattutto delle fasce deboli della cittadinanza, anziani, cardiopatici, disabili e donne incinte che adesso potranno raggiungere facilmente gli uffici di Palazzo di Città.

«Ci siamo costituiti nel 2004 – dice Noviello riguardo l’associazione – con l’obiettivo di realizzare una struttura per il dopo di noi, ci siamo impegnati al massimo, soprattutto alla luce di esperienze personali. Ci eravamo prefissati un obiettivo, nell’arco di 10 anni realizzare qualcosa per la città e poi ci saremmo sciolti. Siamo andati un po’ lunghi con i tempi ma siamo riusciti a devolvere circa 33mila euro per realizzare questo ascensore con l’ausilio del Comune». L’impianto, della Tafuri Ascensori, è stato installato anche grazie all’intervento della AMD Costruzioni.

Soddisfazione ed un enorme grazie espresso dal sindaco Giovanni De Simone: «E’ un ascensore donato dall’associazione “Mia Piccola” che da sempre è stata vicino alla cittadinanza ed alle sue fasce deboli che ringrazio enormemente ed è una soddisfazione veder abbattuta l’ultima barriera architettonica che separava i cittadini senza possibilità di salire le scale, da Palazzo di Città. E’ un segno di civiltà ed una grande soddisfazione per tutta la cittadinanza. In ultimo il mio grazie più grande a Franco Noviello che ha voluto fare questo dono alla città».

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi