You are here
Tofalo (M5S): “Salerno umiliata. Il sindaco Napoli chieda scusa ai salernitani” Attualità 

Tofalo (M5S): “Salerno umiliata. Il sindaco Napoli chieda scusa ai salernitani”

.“Il sindaco di Salerno, Enzo Napoli, chieda scusa. Non al sottoscritto e ai signori Gallo e Celano ma a tutti i salernitani onesti”. Così il deputato Angelo Tofalo in merito alle inchieste in corso. “Ha annunciato querele, ha parlato convintamente di fake news, ed invece è tutto tristemente vero. Speravamo fosse un film, una serie, come Gomorra, ma invece è tutto pericolosamente reale. Uno scenario da brividi, terrificante e a tratti inquietante. Questo quadro sta preoccupando e turbando la serenità stessa dei salernitani. Soltanto la magistratura, alla quale auguriamo buon lavoro potrà dirci se Enzo Napoli, oggi indagato, è colpevole di aver commesso reati oppure è politicamente colpevole perché tutto accadeva sotto di lui a sua completa insaputa, ipotesi questa che a tratti ci fa rabbrividire forse anche di più. Mi chiedo in mano a chi abbiamo affidato il comune in questi anni?”.

“Se ha davvero a cuore il futuro di Salerno, Enzo Napoli rassegni le dimissioni, ridia serenità alla nostra comunità travolta da indagini, arresti e interrogatori di rappresentanti delle istituzioni, istituzioni che oggi stanno vedendo calpestati decoro e onorabilità a causa di chi è stato chiamato a servirle. Le persone indagate sono infatti accusate a vario titolo di turbata libertà degli incanti, induzione indebita, associazione per delinquere e corruzione elettorale che delineano in pieno un vero e proprio sistema, denunciato negli anni e che oggi trova reale riscontro, con tanto di misure cautelari”, prosegue Tofalo.

“Tutti i salernitani onesti e con la schiena dritta possono dare oggi un forte segnale firmando questa petizione on line. La strada del ritorno al voto è l’unica soluzione, i tecnicismi e le tattiche che si immagina di mettere in campo solo la toppa peggiore del buco”, conclude Tofalo.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.