You are here
Terrore a Pagani dopo Gelbison Taranto, il sindaco De Prisco: “Delinquenti” Calcio Provincia Provincia e Regione Sport 

Terrore a Pagani dopo Gelbison Taranto, il sindaco De Prisco: “Delinquenti”

Attraverso un post pubblicato sulla su pagina Facebook, Lello De Prisco, sindaco di Pagani, accusa i tifosi di scontri e violenze nel dopo gara del Torre con la Gelbison. Il primo cittadino campano però non nomina mai i supporter del Taranto.

“È stata una lunga notte tra strada, stadio e caserma, che per fortuna si è conclusa senza particolari danni – scrive il sindaco De Prisco -. Ma l’increscioso episodio di ieri sera che ha scosso l’intera città è imperdonabile e ci lascia attoniti. Come sia stato possibile che dei delinquenti siano potuti arrivare in piazza Sant’Alfonso e in pieno centro incappucciati, entrando nei locali, tentando di aggredire le persone e di causare danni alle cose, terrorizzando tutti i presenti, sarà oggetto di un’indagine che è già partita. Dopo i controlli di stanotte, dalle prime ore di stamattina sono in contatto con la Tenenza, la Questura e la Prefettura. Tutte le immagini di piazza Sant’Alfonso e del centro interessato sono in corso di acquisizione per poter ricostruire i fatti”.

”Annunciamo che ci costituiremo parte civile nel caso di eventuali daspo e presentazioni in Tribunale – prosegue il primo cittadino di Pagani -. Già da ieri sera, andando sul posto, ho mostrato tutta la mia solidarietà ai proprietari dei locali che sono stati coinvolti nei momenti di panico, fortunatamente senza grossi danni. Vicinanza che rinnovo a loro e estendo a tutte le famiglie e le persone che hanno dovuto vivere questa brutta esperienza

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.