You are here
Tangenti alla commissione Tributaria regionale di Salerno, torna libero il produttore televisivo Casimiro Lieto Cronaca Primo piano 

Tangenti alla commissione Tributaria regionale di Salerno, torna libero il produttore televisivo Casimiro Lieto

Le sue condizioni di salute lo rendono incompatibile con il regime cautelare. Torna in libertà il manager televisivo Casimiro Lieto coinvolto nell’ambito della seconda tranche dell’inchiesta “Ground zero” che ha portato a galla un presunto sistema corruttivo all’interno della sezione distaccata di Salerno della commissione regionale tributaria. A revocare la misura cautelare è stato il gip Piero Indinnimeo che ha accolto l’istanza avanzata dal legale dell’indaga to, l’avvocato Giovanni Sofia. Concorso in corruzione è l’ipotesi di reato che pende sul capo di Lieto, autore del programma di Rai2 “La domenica ventura’’ e in passato autore di “La prova del cuoco” e “La vita in diretta”, accusato di essersi accordato con Antonio Mauriello, ex giudice tributario e attualmente membro del Consiglio nazionale della giustizia tributaria a Roma, per dare un posto di lavoro a Franco Spanò, figlio di Fernando, presidente della IV sezione della commissione tributaria regionale di Salerno.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi