You are here
Svolta per i lavoratori La Fabbrica: sciopero sospeso. L’azienda precisa: “Lavoratori dipendenti dell’appaltatore” Attualità 

Svolta per i lavoratori La Fabbrica: sciopero sospeso. L’azienda precisa: “Lavoratori dipendenti dell’appaltatore”

Svolta positiva, almeno temporaneamente, nella vertenza dei lavoratori La Fabbrica a Salerno.Dopo il presidio avuto nella mattinata di ieri, che ha coinvolto 38 dipendenti del centro commerciale, in protesta per l’ennesima riduzione delle ore lavorative e per il mancato versamento della mensilità di gennaio, l’azienda ha garantito che pagherà gli stipendi senza contrazione d’orario.
“La proprietà ha garantito che pagherà gli stipendi senza contrazione d’orario – sottolinea Angelo Rispoli, segretario Fiadel – A breve inoltre sarà presentato un piano di rilancio dell’attività produttiva teso a garantire l’occupazione”.
Alla luce di questi nuovi sviluppi, lo sciopero è stato sospeso. Il sindacalista conclude rivolgendo un ringraziamento “Alla Digos per la mediazione costruttiva svolta dagli agenti durante l’iniziativa”. Dopo la prima mattinata di mobilitazione, con il sostegno di Fiadel e Uil, i dipendenti hanno ricevuto una lettera firmata dai vertici aziendali, con quella che i sindacati definiscono una svolta positiva, per quanto temporanea:
“La società riconosce la coobbligazione solidale e come tale si impegna a mantenere la garanzia al pagamento anche per le prossime mensilità fino alla stessa entità”. Intanto l’amministrazione del centro commerciale La Fabbrica fa chiarezza sulla situazione dei lavoratori che nella mattinata di ieri hanno manifestato dinnanzi il centro. Precisa, infatti, che gli operatori sarebbero dipendenti dell’appaltatore a cui è stato affidato di provvedere ai servizi e a cui la società “La Fabbrica” avrebbe provveduto a corrispondere il compenso dovuto.
“Con riferimento allo stato di agitazione proclamato dal personale impiegato nei servizi di pulizia e vigilanza presso il Centro Commerciale La Fabbrica s.r.l. ed oggetto di approfondimento da parte dei media locali, la scrivente società intende, nell’esercizio del diritto rettifica, precisare – sebbene non sia insensibile alla preoccupazione espressa e alle esigenze manifestate – che i lavoratori sono dipendenti dell’appaltatore al quale è stato affidato l’espletamento di detti servizi, non intercorrendo con nessuno di essi un valido e diretto rapporto di lavoro.”
“La società ha puntualmente provveduto, sino ad oggi, all’assolvimento delle obbligazioni sulla stessa ricadenti sia sul piano amministrativo che contrattuale, curando, in particolare, di corrispondere, nei tempi fissati in sede negoziale, all’appaltatore il compenso convenuto per l’opera prestata, così da assicurare alle maestranze le retribuzioni da ciascuno maturate.”
“L’astratto richiamo a vincoli ed accordi, di fatto insussistenti, che si asserisce inadempiuti con il precipuo e strumentale intento di ledere l’immagine commerciale della società La Fabbrica s.r.l. e dei suoi investitori non sarà ulteriormente tollerato, riservando all’uopo di richiedere – ove tali affermazioni siano inopinatamente reiterate ed impunemente diffuse – l’intervento dell’Autorità Giudiziaria competente al quale si chiederà il perseguimento ai sensi di legge di quanti si rendano, a vario titolo, responsabili delle condotte illecite eventualmente ravvisabili.”

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi