You are here
SVENTATO FURTO DI MARMITTE CATALITICHE A SALERNO PULITA, ARRESTATI DUE LADRI Cronaca Primo piano 

SVENTATO FURTO DI MARMITTE CATALITICHE A SALERNO PULITA, ARRESTATI DUE LADRI

Il parco automezzi di Salerno Pulita di nuovo oggetto di “attenzione” da parte di ladri di marmitte catalitiche. Questa volta, però, il furto è stato sventato e i responsabili sono stati assicurati alla giustizia. E’ accaduto ieri sera, poco dopo le 20.30. L’addetto di turno alla portineria della sede di via Tiberio Claudio Felice, nella zona industriale di Salerno, ha notato, attraverso i monitor del sistema di videosorveglianza, dei movimenti furtivi nel piazzale retrostante il capannone, dove sono parcheggiati gli automezzi utilizzati per la raccolta dei rifiuti e lo spazzamento.

Chiesto l’intervento delle forze dell’ordine, mediante il 112, sul posto sono subito giunti gli agenti della sezione Volanti della Questura di Salerno che hanno bloccato due persone Si tratta di due italiani, originari di Catania, di cui uno, a quanto si è appreso, ha già un precedente specifico. Un paio di mesi fa, infatti, era stato già colto in flagranza di reato proprio mentre rubava marmitte catalitiche.
Sempre all’interno del piazzale gli agenti hanno poi rinvenuto 4 marmitte catalitiche, che i due ladri avevano già smontato da altrettanti Porter Piaggio, di cui 3 di proprietà e uno a noleggio, che Salerno Pulita utilizza per le squadre addette allo spazzamento. I due ladri sono stati portati in Questura per gli accertamenti di rito.
L’amministratore di Salerno Pulita, Vincenzo Bennet, ha espresso gratitudine per il tempestivo ed efficace intervento della Polizia di Stato, che ha evitato un danno economico ed anche operativo alla società. Come si ricorderà, la società un mese fa subì un grave furto. Ignoti, scavalcarono la recinzione e asportarono 14 marmitte catalitiche da altrettanti Porter. Si tratta di prodotti di difficile reperimento sul mercato, per la nota carenza di forniture dalla Cina dei componenti utilizzati per realizzarli.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.