You are here
Stop ai furbetti: telecamere a Porta Elina Cronaca Primo piano 

Stop ai furbetti: telecamere a Porta Elina

In retromarcia, contromano, per lo più, per cercare un posto auto. Oppure, in sella ad uno scooter, sfidando, faccia a faccia, chi quella strada la percorre nel senso corretto. Siamo in via Porta Elina a Salerno, al di sopra di piazza Portanova. Poco più in là c’è il museo archeologico provinciale. Quell’area rientra nella più ampia zona a traffico limitato del centro storico dove si accede solo con il permesso. Chi proviene da corso Garibaldi non può entrare da via Portanova, al pari di chi arriva da via Sant’Alferio-via Bastioni, a meno che non debba raggiungere un garage pubblico. Nel tempo, però, c’è chi ha trovato lo stratagemma per sfuggire agli occhi elettronici installati ai varchi d’accesso della Ztl: entrare dall’uscita perché le telecamere non ci sono. Ma, al Comune di Salerno se ne sono accorti e, ora, si corre ai ripari: Porta Elina diventa un varco per la Ztl con due telecamere pronte a registrare gli accessi dei veicoli. Lo prevede una determina del dirigente del settore Mobilità Urbana, Manutenzioni e Trasporti con la quale viene approvata una spesa di 16mila 654 euro per affidare i lavori alla società milanese Kapsch Trafficom srl. (fonte: ilmattino.it)

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi