You are here
Spaccio a Salerno, niente sconto ai guagliuni di via Irno Cronaca 

Spaccio a Salerno, niente sconto ai guagliuni di via Irno

Accolto il ricorso della 22enne Francesca Amendola che hanno dimostrato l’insussistenza del pericolo attuale di reiterazione del reato, avendo la giovane donna interrotto ogni rapporto con l’ex fidanzato, Francesco Romanato, sei mesi prima che la Procura avanzasse la richiesta di arresti domiciliari per concorso nell’attività di cessione di droga. L’inchiesta è relativa all’associazione per delinquere dedita all’attività di spaccio gestita dai “guagliuni” di via Irno. Al termine del processo di Riesame, chiesto per la revisione delle misure cautelari firmate a metà settembre dal gip del tribunale di Salerno- scrive la Città-, sono state confermate tutte le ordinanze, fatta eccezione per quelle inflitte a suo tempo alla Amendola, che è stata rimessa in libertà, e l’attenuazione della misura a Guido Errico. Tutte le altre, invece, sono state ritenute valide e, dunque, riconosciuti i gravi indizi di colpevolezza.

 

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi