You are here
Soldi falsi e attrezzi da scasso: a Cava de’ Tirreni denunciati padre e figlio Provincia e Regione 

Soldi falsi e attrezzi da scasso: a Cava de’ Tirreni denunciati padre e figlio

Avrebbero dovuto commettere un furto e con loro avevano anche qualche banconota falsa. Sono stati denunciati padre e figlio, a seguito di un controllo di vigilanza della polizia di Stato di Cava de’ Tirreni, per l’emergenza epidemiologica da Covid-19. I due fermati provenivano dall’Agro nocerino sarnese. Dai controlli in banca dati, l’uomo più adulto risultava essere un pregiudicato, per reati quali furto, ricettazione e spaccio di sostanze stupefacenti. Il figlio, invece, aveva diverse contestazioni al codice della strada, con sequestri e guida senza patente. Dopo essere stati trovati per strada, mentre si aggiravano nei pressi di abitazioni ed obiettivi sensibili sottoposti ad assidua vigilanza e controlli di Polizia, gli agenti hanno deciso di perquisire entrambi, per poi controllare anche l’interno dell’auto. Qui, veniva trovata una banconota da 20 euro, risultata falsa, insieme a numerosi attrezzi utili allo scasso tra cui una chiave a “T” con punta piatta ed un palo in ferro, cosiddetto estrattore/battipalo, della misura totale di circa 90 centimetri e del peso di dieci chili, utilizzati per forzare portiere e blocchi di accensione dei veicoli. Il materiale è stato sottoposto a sequestro. Il conducente del veicolo è stato denunciato all’autorità giudiziaria per possesso ingiustificato di attrezzi atti allo scasso, porto di oggetti atti ad offendere e possesso di banconote falsificate. Il veicolo, inoltre scrive il Mattino-, è stato sottoposto a fermo amministrativo in quanto il conducente risultava anch’egli sprovvisto della patente di guida, revocata nel 2014 e mai più conseguita. Padre e figlio sono stati denunciati anche per la violazione dei provvedimenti dell’autorità, ovvero per il mancato rispetto delle prescrizioni atte al contenimento del rischio epidemiologico, avendo lasciato senza giustificato motivo il proprio domicilio.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi