You are here
Smaltimento rifiuti, blitz della polizia provinciale a Castel San Giorgio: sequestro e denuncia: Provincia Provincia e Regione 

Smaltimento rifiuti, blitz della polizia provinciale a Castel San Giorgio: sequestro e denuncia:

Polizia provinciale. Operazione prevenzione reati ambientali

La Provincia di Salerno, attraverso il personale del Nucleo operativo ambientale del Corpo di Polizia provinciale, svolge su tutto il territorio, una specifica attività info investigativa, tesa al contrasto dei reati di matrice ambientale, in costante coordinamento con le Procure locali.

Nei giorni scorsi, in sinergia con la Procura di Nocera Inferiore, gli agenti ambientali del Corpo di polizia provinciale hanno rilevato irregolarità in merito alla presenza sul terreno nudo di cumuli di rifiuti di dubbia provenienza presso una Ditta specializzata che non aveva le opportune autorizzazioni.

“I rifiuti sono stati preventivamente sequestrati – dichiara il Presidente della Provincia Michele Strianese – e il titolare della ditta interessata di Castel San Giorgio è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per gli accertamenti del caso, per la presenza di depositi di rifiuti speciali senza le prescritte autorizzazioni.

La nostra Polizia provinciale, diretta da Angelo Cavaliere, ha portato a buon fine questa operazione che rientra in un ampio programma di quotidiano controllo del territorio, con una puntuale attività di prevenzione e contrasto dei fenomeni illegali, soprattutto quelli di matrice ambientale, spesso riferibili alle ecomafie presenti, purtroppo, su gran parte del territorio nazionale. Si tratta quindi di un lavoro prezioso visto anche l’esiguo numero di agenti in carico al nostro Corpo di polizia depotenziato a seguito della riforma delle Province.

È bene ricordare infatti che troppo spesso grandi flussi di rifiuti vengono spediti dal nord Italia verso il sud, per essere smaltiti e trattati in maniera illecita creando, oltre a grossi volumi d’affari, anche e soprattutto un grande danno alla salute dei nostri cittadini ignari di questi traffici.”

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.