You are here
Sicurezza stradale, domani se ne discute all’istituto Regina Margherita di Salerno con le forze dell’ordine Cronaca 

Sicurezza stradale, domani se ne discute all’istituto Regina Margherita di Salerno con le forze dell’ordine

Domani (mercoledì 4 dicembre) dalle ore 10  l’Associazione “Strade Sicure” ha organizzato un momento di riflessione su “alcool, movida e neopatentati” all’istituto Regina Margherita di Salerno. La dirigente scolastica dott.ssa Angela Nappi ha fortemente voluto quest’incontro con gli alunni dell’istituto che hanno visto negli ultimi due anni perdere a causa di sinistri stradali mortali due loro compagni Antonio Junior De Sarlo ed Andrea Gismondi a cui la dirigente e tutto il consiglio d’Istituto degli alunni e dei genitori con una targa a loro nome intitoleranno il laboratorio di scienze. All’incontro l’Associazione ha invitato le forze dell’ordine quotidianamente testimoni di quello che accade sulle nostre arterie, la scorsa estate la provincia di Salerno ha registrato molti sinistri mortali causati anche dall’abuso di alcool. Ed un D.J. protagonista del mondo della notte oltre ad associazioni che operano come “Strade Sicure” nella prevenzione sulla sicurezza stradale. I dati sull’incidentalità parlano da soli: il sangue non si ferma e l’Associazione con il progetto “Sentinelle di Quartiere” sulle strade della di Salerno e dei comuni limitrofi vuole constatare, effettuando la viabilità assistita nel post incidente, con dati di fatto.

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi