You are here
Siamo Cavesi, Vincenzo Lamberti è nominato coordinatore del movimento Provincia Provincia e Regione 

Siamo Cavesi, Vincenzo Lamberti è nominato coordinatore del movimento

Vincenzo Lamberti è stato nominato coordinatore cittadino del movimento “Siamo Cavesi”, che in Consiglio comunale è rappresentato dal capogruppo Vincenzo Passa e dai consiglieri Marcello Murolo e Raffaele Giordano. La nomina è giunta, per votazione dei presenti, al termine dell’assemblea del movimento, che si è tenuta ieri sera nei locali della Biblioteca comunale di Cava de’ Tirreni. La riunione – introdotta da Donatella Lamberti – è stata anche l’occasione per i consiglieri di fare un bilancio sulla loro attività in Consiglio comunale nel corso degli ultimi due anni.

Situazione debitoria del Comune di Cava, frazioni, pianificazione urbanistica, demolizione immobili abusivi, viabilità, opere pubbliche, sanità sono stati i principali temi toccati dai consiglieri.

“È la prima assemblea di Siamo Cavesi dalle elezioni – ha detto Passa – È un momento particolare per la nostra città. A livello comunale ce la mettiamo tutta anche se non tutte le nostre azioni sono conosciute dalla comunità. I numeri, però, ci condannano. I consiglieri di maggioranza sono 14 e hanno sempre la meglio sulle votazioni importanti. Teniamo, comunque, la guardia alta soprattutto su questioni importanti come l’ospedale e il bilancio. Perché la nostra azione continui, però, abbiamo bisogno del sostegno di voi cittadini”.

“Il fatto che siamo qui significa che la nostra forza è vitale e continua a rappresentare quella fetta di Cavesi che non si arrende alla situazione di degrado che si presenta ogni giorno sotto i nostri occhi – ha sottolineato Murolo – Questa amministrazione non ha mai avuto una visione e una strategia per questa città, ma mi sono convinto che i nostri amministratori neppure sappiano che cosa sia una visione. Stanno rinunciando alla pianificazione urbanistica della città che significa, in prospettiva appunto, sviluppo per la città. La stessa mancanza di visione ha ripercussione sul bilancio, che è la cartina di tornasole dell’inettitudine dell’amministrazione che, ogni giorno, permette che Cava diventi città vassalla di Salerno su diversi fronti: la sanità e la capacità attrattiva per gli imprenditori prima di tutto”. Murolo ha sottolineato che questo sarà il primo di una serie di incontri per strutturare un programma condiviso che possa fare da volano alla ripresa della città.

“Quella di stasera è un’assemblea ristretta che, però, è destinata ad allargarsi – ha sottolineato Giordano – Questi due anni da consiglieri di opposizione non sono stati facili, ma Siamo Cavesi ha fatto la differenza e ce lo riconoscono anche i nostri avversari politici. Noi siamo essenzialmente civici e continueremo ad andare avanti perché siamo capaci di mettere gli occhi nel futuro. Dobbiamo porre le basi per il futuro e porre attenzione su temi di importanza nevralgica come l’attenzione sulla tutela della salute, lo sviluppo urbanistico e, di conseguenza, economico. Le associazioni cittadine ci riconoscono come interlocutori”.

Al termine dell’assemblea ha preso la parola il coordinatore neoeletto Vincenzo Lamberti che ha illustrato il suo nuovo slogan: “Siamo Cavesi in movimento”.

“Saremo in movimento perché abbiamo voglia di incontrare le associazioni, i territori, le frazioni – ha detto Lamberti – La città versa in un degrado morale e strutturale. A partire da settembre, di domenica, partirà il tour delle frazioni per ascoltare i disagi di tutti i cittadini e presentarli in Consiglio comunale”.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.