You are here
Si toglie la vita in cella a Fuorni il rapper Jhonny Cirillo Cronaca Provincia e Regione 

Si toglie la vita in cella a Fuorni il rapper Jhonny Cirillo

Si toglie la vita in cella a Fuorni, il rapper Cirillo. Sono stati i compagni di cella a lanciare l’allarme. Quando ieri mattina lo hanno visto immobile con gli occhi vitrei, Giovanni Cirillo, in arte Johnny, il rapper di origini somale appena 23enne, era ancora vivo. E respirava ancora quando gli agenti della polizia penitenziaria, diretti dal dirigente aggiunto Gianluigi Lancellotta, lo hanno trasportato in infermeria. Il suo cuore, però, ha cessato di battere poco dopo e a nulla è valso l’intervento dei rianimatori del 118 allertati subito dalla direzione del carcere. Il suicidio si è consumato intorno alle 11 in una cella della prima sezione del penitenziario cittadino, quella che ospita i detenuti per reati comuni. Giovanni Cirillo era tornato a Fuorni un paio di settimane fa dopo la revoca del regime dei domiciliari che aveva violato quattro volte tanto da spingere la Procura a chiedere e a ottenere un aggravamento della misura cautelare.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi