You are here
Sfiducia all’ex sindaco di Capaccio Palumbo, la Procura fa appello e chiede l’arresto per 3 consiglieri comunali Provincia Provincia e Regione 

Sfiducia all’ex sindaco di Capaccio Palumbo, la Procura fa appello e chiede l’arresto per 3 consiglieri comunali

La Procura salernitana fa appello: chiesti la misura in carcere per Roberto D’Angelo e gli arresti domiciliari per gli altri sette indagati. L’udienza davanti al tribunale del Riesame, che dovrà esaminare il ricorso del pm, è fissata per il prossimo 6 dicembre. Tra le richieste di arresti domiciliari ci sono anche  tre consiglieri comunali in carica. Il pm chiede la stessa misura, i domiciliari, per gli altri quattro indagati. Misure che il gip Francesco Guerra del Tribunale di Salerno aveva accolto solo in parte, collocando agli arresti domiciliari solo l’imprenditore di Roccadaspide, D’Angelo, perché, ad avviso del magistrato, c’è il rischio di reiterazione del reato. Le ipotesi di accusa avanzate agli otto indagati – scrive la Città – sono, a vario titolo, di corruzione, turbativa d’asta, istigazione alla corruzione ed estorsione.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi