You are here
Scuola, De Luca: “Il Tar ha detto ciò che volevamo ma sia chiaro una cosa: nessuna attività torna a pieno regime senza vaccino” Attualità Primo piano 

Scuola, De Luca: “Il Tar ha detto ciò che volevamo ma sia chiaro una cosa: nessuna attività torna a pieno regime senza vaccino”

Nel corso della diretta del venerdì, sulla scuola  De Luca non può che incassare tutti i pronunciamenti del Tar, che sconfessava in poche ore la linea a lungo seguita dalla Campania. Ma aggiunge che, in fondo, lo aveva già deciso. “Quanto alle sentenze del Tar , il 25 gennaio dovrebbero riaprire le scuole medie (in realtà il testuale di De Luca recita ‘primarie’, ma le scuole elementari hanno già riaperto tutto proprio per effetto della precedente sentenza Tar, ndr), come avevamo previsto, lasciando sempre un margine di discrezionalità alle amministrazioni comunali e subordinando sempre tutto alle condizioni sanitarie vere. Poi, dice la sentenza del Tar, dal 1° febbraio cominciamo le attività delle secondarie inferiori e superiori. Era esattamente quello che volevamo ottenere. Avevamo un obiettivo che già avevo detto. Mentre la valorosa ministra Azzolina continuava a ripetere ‘apriremo tutte le scuole il 7 gennaio’, la Campania insieme con la stragrande maggioranza delle Regioni ha preso un’altra decisione, cioè: riapriamo le scuole sulla base di una valutazione dello stato dell’epidemia e dunque delle condizioni di sicurezza da garantire per gli alunni, il personale scolastico e le famiglie. Avevamo l’obiettivo di scavallare il mese di gennaio per verificare se l’epidemia, a 2-3 settimane dal periodo festivo di Natale e di Capodanno, riprendeva o si manteneva in proporzioni controllabili. Non c’era malvagità quando avevamo deciso di prenderci il mese di gennaio, siamo arrivati a raggiungere il nostro obiettivo. Nel frattempo abbiamo lavorato per potenziare il trasporto e abbiamo da questo punto di vista una situazione buona, poi dobbiamo ragionare sugli orari ma questa è responsabilità anche dei dirigenti scolastici”. Ma sia chiaro una cosa, conclude: “Nessuna attività, qualunque essa sia, possa tornare alla normalità senza vaccino”.

  

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi