You are here
Scomparsa Marzia Capezzuti, perquisita casa a Pontecagnano dove viveva Primo piano Provincia Provincia e Regione 

Scomparsa Marzia Capezzuti, perquisita casa a Pontecagnano dove viveva

Perquisizioni dei carabinieri nella casa in cui viveva Marzia Capezzuti. Mentre si attende il responso dell’esame del DNA sul corpo ritrovato in stato di decomposizione l’altro giorno,
ieri mattina i carabinieri hanno perquisito per oltre tre ore l’abitazione dove Marzia viveva con l’ex cognata Barbara Vacchiano 46 anni, il marito di lei Damiano Noschese, 36 anni ed il figlio 20enne Vito Vacchiano, ai domiciliari per rapina. La 29enne dopo la morte del fidanzato per overdose sarebbe rimasta a vivere con loro, ora tre delle cinque persone indagate. Lì secondo la procura avrebbe subito maltrattamenti e abusi. Nel mirino potrebbe esserci la pensione di invalidità della giovane che sarebbe stata incassata comunque da qualcuno anche dopo la sua scomparsa. Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco di Pontecagnano Giuseppe Lanzara che ha attestato l’impegno del comune e dei servizi sociali che si sono sempre occupati della vicenda. Marzia era in carico presso il Comune di Milano. Più volte gli assistenti sociali avrebbero contattato i colleghi milanesi per avere riscontri sulle condizioni della giovane senza avere riscontri. “Forse si poteva fare di più, andrebbe cambiata la normativa, Marzia ha sempre rifiutato di essere aiutata” ha chiarito il primo cittadino picentino.
Intanto, secondo due testimoni anonimi intervistati dal programma “Storie Italiane”, il corpo della giovane sarebbe stato portato da pochi giorni nel casolare dov’è stato rinvenuto due giorni fa. Uno dei due racconta: “Erano quattro o cinque giorni che si sentiva questa puzza ma siccome qui ci sono i cinghiali, io pensavo siccome passo tutte le ore da qua, pensavo che fosse qualche cinghiale morto”. Non solo: “Prima non l’ho mai sentito, ci passo quattro cinque volte al giorno qua, pure qualcosa di più. Ho pensato fosse qualche animale morto, abitualmente qua sparano in continuazione ai cinghiali. È una zona tranquilla, non sono mai successe queste cose”.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.