You are here
SARNO, INIZIATIVA ALL’ISTITUTO AMENDOLA: “LA SCUOLA: LUOGO DI PARTECIPAZIONE, COMUNITA’ E APERTURA AL TERRITORIO” Provincia Provincia e Regione 

SARNO, INIZIATIVA ALL’ISTITUTO AMENDOLA: “LA SCUOLA: LUOGO DI PARTECIPAZIONE, COMUNITA’ E APERTURA AL TERRITORIO”

“La scuola: luogo di partecipazione, comunità e apertura al territorio”, questo il titolo della manifestazione tenutasi il 15 giugno 2022 presso l’ Istituto Comprensivo G.Amendola di Sarno. La concezione di un’ istituzione scolastica intesa come “sistema aperto”, capace di allargare il proprio orizzonte formativo e operativo al contesto sociale, economico e territoriale e di esercitare verso di esso un ruolo attivo e propositivo, è stato il punto di partenza che ha spinto la Dirigente Scolastica Prof.ssa Antonella Esposito, il Sindaco del Comune di Sarno Dott. Giuseppe Canfora e il Delegato alla Funzione Organizzativa e Gestionale nonché Referente dei progetti PON FSE-FESR Prof. Luigi Astarita, a promuovere l’ evento.

L’immagine di una Scuola che si apre al territorio, diventando un vero e proprio “centro civico” di coesione territoriale e di servizi alla comunità, ponendo nel mezzo sempre lo studente e il suo successo scolastico, è stato uno dei temi che ha alimentato il dibattito – convegno tenutosi all’ interno della manifestazione a cui hanno partecipato autorevoli personaggi della Politica e delle Istituzioni, come il Vicepresidente della Regione Campania On. Fulvio Bonavitacola, il Presidente della Commissione Bilancio della Regione Campania On. Francesco Picarone, il Sindaco del Comune di Sarno Dott. Giuseppe Canfora, il Dirigente Scolastico Prof. Prisco Covino, il Direttore dell’ Azienda Consortile Agro Solidale Dott. Arturo Lombardo, l’ Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Sarno Avv. Gianpaolo Salvato.
Il convegno, dal titolo “Il fondo sociale europeo come occasione di socializzazione, apprendimento, inclusione e accoglienza” è stata promosso per discutere sulle opportunità che l’ Europa mette a disposizione in ambiti diversi come la Cultura, la Socialità, l’ Accoglienza e l’ Inclusione. Con il Fondo Sociale Europeo (FSE) è possibile migliorare e diversificare l’ offerta formativa della Scuola anche dal punto di vista dell’ apprendimento con attività extra curricolari che vadano a potenziare le competenze e abilità degli alunni, tenendo in considerazione soprattutto le loro inclinazioni e attitudini, favorendo sempre un atteggiamento di condivisione e reciprocità, mai esclusivo ma sempre inclusivo e volto ad aiutare l’ altro.
Durante la manifestazione gli alunni hanno presentato i prodotti finali svolti all’ interno del P.O.N. 20221/2022 – Avv. 9707 – “Apprendimento e Socialità” grazie al finanziamento europeo di cui l’ Istituto Amendola è stato beneficiario con l’ attuazione di n° 19 Moduli altamente formativi.

 

Tutti gli allievi si sono cimentati, con un grande lavoro di squadra, nei diversi ambiti del sapere, dall’ Arte alla Musica, dal Teatro allo Sport, dalla Musicoterapia al potenziamento della Lingua Italiana per stranieri L2, dal coding al potenziamento delle discipline STEM, dalla tutela dei beni culturali e ambientali al Museo; dal potenziamento delle lingue straniere alla scrittura creativa digitale, dall’ educazione alimentare alla sostenibilità ambientale.
Tra i moduli attuati anche la realizzazione di un murales e rivestimento mosaicale all’ esterno della scuola dal titolo: “La Scuola dell’arte, l’Arte nella scuola: un murales per la Pace, la Cultura, l’Ambiente e la Valorizzazione del territorio”, ad opera del Maestro d’ Arte Michele Tortora, che ha egregiamente interpretato, attraverso il ciclo dell’ acqua, il fiume Sarno e il suo territorio.
L’ istituto Comprensivo Amendola è stato beneficiario anche di altri tipi di finanziamenti del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) che hanno permesso di migliorare dal punto di vista strutturale la scuola. Sono in corso i lavori di cablaggio della rete internet, che consentirà di avere in ogni aula un Access point per un collegamento stabile e scongiurare problemi di connessione; tutte le aule verranno dotate di monitor touch screen interattivi 65 pollici che andranno a sostituire le classiche lavagne in ardesia; sono stati installati in ogni aula dei purificatori d’ aria che garantiscono non solo la pulizia dell’ aria ma anche il monitoraggio della qualità dell’ aria, e di recente un altro finanziamento all’ interno del progetto Edugreen, per realizzare laboratori di sostenibilità ambientale ed orti didattici. Sono state realizzate Smart Class con l’ acquisto di pc portatili, tablet e dispositivi audio e video in modo da garantire anche la didattica a distanza ed è in corso un’ altra richiesta di finanziamento per la scuola dell’ infanzia e primaria per realizzare ambienti didattici innovativi, con l’ acquisto di arredi specifici e avanzate attrezzature digitali e didattiche-educative.
“Gli interventi sono stati tanti, tanti ne faremo ancora, – così conclude il Prof. Luigi Astarita referente PON FSE e FESR – perché è nostro dovere e responsabilità farlo, perseguendo sempre e comunque un unico obiettivo comune: cercare di garantire ai nostri alunni, ai nostri figli, alle nuove generazioni, un futuro migliore, più sostenibile e rispondente alle loro aspettative”

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.