You are here
Sarno. Emissioni odorigene: l’Arpac programma il monitoraggio ambientale su tutto il territorio Provincia Provincia e Regione 

Sarno. Emissioni odorigene: l’Arpac programma il monitoraggio ambientale su tutto il territorio

In riscontro all’esposto – denuncia presentato dal Sindaco e dall’intera Amministrazione, l’Arpac ha comunicato di aver programmato un monitoraggio ambientale su tutto il territorio del Comune di Sarno e zone limitrofe, e in particolare nelle zone segnalate, provvedendo ad effettuare già due sopralluoghi al fine di verificare la provenienza delle emissioni odorigene segnalate, i cui risultati sono stati trasmessi alla Procura della Repubblica.
L’Arpac, inoltre, ha richiesto la collaborazione dei cittadini, nella raccolta dei dati ed informazioni, relativi alla rilevazione dei miasmi, attraverso l’utilizzo dell’App “ArpacOdorBot” scaricabile su Telegram. Attraverso un profilo Telegram si può segnalare la presenza di cattivi odori persistenti sul territorio di Sarno.
Un “bot” risponde agli utenti e li guida, attraverso una chat virtuale, nella descrizione e nella localizzazione del fenomeno.
Si invitano i cittadini, soprattutto i più giovani e più avvezzi all’utilizzo dei social, ad aiutarci ed a segnalare emissioni odorigene e miasmi attraverso tale App, in modo da ottenere un intervento immediato dell’Arpac, al fine di risalire all’origine ed attuare gli interventi, senza alcun timore.
Sistematizzando i dati nel tempo e nello spazio, l’Ente riceve un’indicazione preziosa su dove puntare lo sguardo e orientare i controlli, aiutando enti locali e Forze dell’ordine a individuare le cause dei fenomeni ed eventualmente elaborando prescrizioni alle aziende, sui correttivi da apportare per superare le criticità.
“Senza alcuna polemica- sottolinea il Sindaco Canfora – la denuncia tanto criticata dalle opposizioni in Consiglio Comunale, ha già spinto gli organi preposti ad indagare e monitorare, per capire le origini e come intervenire, ed è quello che volevamo ottenere”.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.