You are here
Salerno, la lite condominiale arriva in Tribunale: “Era vietato anche di portare amici e parenti in casa” Cronaca 

Salerno, la lite condominiale arriva in Tribunale: “Era vietato anche di portare amici e parenti in casa”

Un incubo, quello vissuto da da una famiglia salernitana residente a Torrione alto, a Salerno, e che, dopo aver subito per sette lunghissimi anni le angherie del condomino del piano sottostante, ha trascinato il vicino molesto in un’aula di tribunale con l’accusa di stalking. Il processo – come scrive il quotidiano “Il Mattino” – è entrato nel vivo ieri con la deposizione dell’amministratore dello stabile . Il rapporto con quel condomino era diventato difficilissimo: all’interno della propria abitazione, la famiglia che ha sporto denuncia non era nemmeno più libera di invitare amici o parenti a cena o di far giocare i propri figli perché il proprietario dell’appartamento sottostante lamentava disturbi e rumori e ogni occasione era buona per dare in escandescenza.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi