You are here
Salerno, la denuncia del Movimento Nazionale: sanità pubblica al collasso Provincia Provincia e Regione 

Salerno, la denuncia del Movimento Nazionale: sanità pubblica al collasso

In questi giorni continuano ad arrivare segnalazioni preoccupanti da parte del personale dipendente di diversi nosocomi in provincia di Salerno. In primis all’ospedale di Sarno, per criticità dovute alle lunghe attese al Pronto Soccorso, ai pazienti in barella che sostano nei corridoi e al personale ridotto all’osso con turni massacranti. “Peggiore ancora è la situazione a Roccadaspide, dove il dirigente locale lamenta il trasferimento di diversi medici, senza che questi ultimi siano stati sostituiti con personale avente pari ruolo; infine l’ospedale di Agropoli, negli ultimi anni al centro di accese proteste sul depotenziamento della struttura: adesso gli operatori sanitari, ridotti all’osso, lamentano turni insostenibili che determinano l’invivibilità dell’ambiente lavorativo. Il Movimento Nazionale, con il suo portavoce Ivano Manno, è vicino a tutti i lavoratori ed anche a chi, per motivi di salute, deve usufruire delle strutture sanitarie. I militanti sono pronti a farsi sentire protestando contro il Governatore della Regione Campania ed i tagli scellerati alla sanità pubblica, che costringono gli utenti a rivolgersi a strutture private gravando di fatto sulle tasche delle famiglie. Tutto questo è inammissibile, il mero calcolo dei bilanci non può prevalere sulla salute del cittadino il quale, pagando le tasse, deve poter ricevere i servizi essenziali alla persona”, fa sapere il Movimento Nazionale.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.